Coreopsideae

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Progetto:Forme di vita/Come leggere il tassoboxCome leggere il tassobox
Coreopsideae
Heliopsis July 2011-2.jpg
Coreopsis grandiflora
Classificazione Cronquist
Deletion icon.svg taxon non contemplato
Classificazione APG
Regno Plantae
(clade) Angiosperme
(clade) Eudicotiledoni
(clade) Tricolpate basali
(clade) Asteridi
(clade) Euasteridi II
Ordine Asterales
Famiglia Asteraceae
Sottofamiglia Asteroideae
Tribù Coreopsideae
(Less.) Lindl., 1829
Serie tipo
Coreopsis
L.
Sottotribù

Coreopsideae (Less.) Lindl., 1829 è una tribù di piante della famiglia delle Asteraceae comprendente 30 generi e circa 500 specie, diffuse prevalentemente nel Nuovo Mondo.

Descrizione[modifica | modifica sorgente]

Comprende piante erbacee o arbustive senza latice, con foglie opposte o alternate.
L'infiorescenza è un capolino radiato o discoide con involucro da cilindrico a emisferico; le brattee sono disposte in due o più serie, di cui caratteristicamente quelle più esterne si differenziano, per forma e colore, da quelle più interne: le esterne sono da lineari a lanceolate e di colore verde con striature nerastre, le interne, usualmente ovate, hanno striature dall'arancio al marrone); il ricettacolo è da piatto a conico; le corolle per lo più gialle o bianche; i fiori del raggio, zigomorfi, sono sterili o pistillati; i fiori del disco, actinomorfi, hanno corolle tetra- o pentalobate.

Acheni di Bidens sp.

I frutti sono degli acheni, di colore da nerastro a marrone, allungati, compressi, con sezione trasversale triangolare o quadrangolare, in genere contenente un unico seme e dotato di un pappo setoloso, munito di 2-8 lunghe reste rigide, assente in alcune specie.[1]

Distribuzione e habitat[modifica | modifica sorgente]

La tribù ha una distribuzione pressoché cosmopolita; il genere Bidens, che comprende il maggior numero di specie, ha due centri di maggiore biodiversità in America e Africa, ma è ampiamente presente anche in Europa (con 11 specie presenti nella flora italiana); il genere Coreopsis, che è il secondo genere più numeroso, invece è presente solo nel Nuovo Mondo, con centri di maggiore biodiversità in Messico, sulle Ande e in Nord America.[2]

Tassonomia[modifica | modifica sorgente]

Nella sua classificazione del 1981, Harold Ernest Robinson inquadra le Coreopsidinae come sottotribù delle Heliantheae.[3]

Più recentemente studi filogenetici hanno portato a scorporare le Coreopsideae, elevandole al rango di tribù a sé stante.[4][5] Assieme a Heliantheae sensu strictu, Bahieae, Chaenactideae, Madieae, Millerieae, Neurolaeneae, Perityleae, Polymnieae, Tageteae ed Eupatorieae formano il clade Phytomelanic cipsela, caratterizzato dalla presenza nella cipsela di uno strato di fitomelanina.
I rapporti filogenetici tra le varie tribù di tale raggruppamento sono illustrati dal seguente cladogramma:[6]

 Phytomelanic cipsela clade 

Coreopsideae







Bahieae



Chaenactideae




Tageteae




Neurolaeneae




Polymnieae




Heliantheae




Millerieae




Madieae




Perityleae



Eupatorieae








Sottotribù e generi[modifica | modifica sorgente]

La tribù Coreopsideae comprende 3 sottotribù e 30 generi:[7][8][9]

Sottotribù Chrysanthellinae[modifica | modifica sorgente]

Sottotribù Coreopsidinae[modifica | modifica sorgente]

Sottotribù Pinillosiinae[modifica | modifica sorgente]

Incertae sedis[modifica | modifica sorgente]

Alcune specie[modifica | modifica sorgente]

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ Funk et al., 2009, op. cit., p.186
  2. ^ Crawford D.J. and Mort M.E, Phylogeny of eastern North American Coreopsis (Asteraceae-Coreopsideae): Insights from nuclear and plastid sequences, and comments on character evolution in American Journal of Botany 2005; 92(2): 330–336.
  3. ^ Robinson HE, A Revision of the Tribal and Subtribal Limits of the Heliantheae (Asteraceae), Washington, Smithsonian Institution Press, 1981.
  4. ^ Panero J. L. and V. A. Funk, Toward a phylogenetic subfamilial classification for the Compositae (Asteraceae) in Proc. Biol. Soc. Wash. 2002; 115: 909-922.
  5. ^ Panero J. L. 2007 Tribe Coreopsideae in: Kadereit & Jeffrey, 2007, op. cit., pp.406-417
  6. ^ (EN) Panero J.L., Phytomelanic Cypsela Clade in The Tree of Life Web Project. URL consultato il 28 aprile 2011.
  7. ^ Kadereit & Jeffrey, 2007, op. cit., pp. 411-417
  8. ^ Crawford et al. 2009, op. cit., pp. 713-730
  9. ^ (EN) Coreopsideae in The Tree of Life Web Project.

Bibliografia[modifica | modifica sorgente]

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

botanica Portale Botanica: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di botanica