Coreglia Ligure

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Coreglia Ligure
comune
Coreglia Ligure – Stemma Coreglia Ligure – Bandiera
Panorama dalla strada provinciale 58 del passo della Crocetta
Panorama dalla strada provinciale 58 del passo della Crocetta
Localizzazione
Stato Italia Italia
Regione Coat of arms of Liguria.svg Liguria
Provincia Provincia di Genova-Stemma.png Genova
Amministrazione
Sindaco Elio Cuneo (Lista civica di Centro "Per la nostra gente") dal 26/05/2014
Data di istituzione 1797
Territorio
Coordinate 44°23′30.76″N 9°16′03.02″E / 44.391878°N 9.267506°E44.391878; 9.267506 (Coreglia Ligure)Coordinate: 44°23′30.76″N 9°16′03.02″E / 44.391878°N 9.267506°E44.391878; 9.267506 (Coreglia Ligure)
Altitudine 65 m s.l.m.
Superficie 8 km²
Abitanti 279[1] (31-12-2011)
Densità 34,88 ab./km²
Frazioni Canevale, Dezerega
Comuni confinanti Cicagna, Orero, Rapallo, San Colombano Certenoli, Zoagli
Altre informazioni
Cod. postale 16040
Prefisso 0185
Fuso orario UTC+1
Codice ISTAT 010019
Cod. catastale C995
Targa GE
Cl. sismica zona 3B (sismicità bassa)
Cl. climatica zona E, 2 220 GG[2]
Nome abitanti coregliesi
Patrono san Nicola di Bari
Giorno festivo 6 dicembre
Cartografia
Mappa di localizzazione: Italia
Coreglia Ligure
Posizione del comune di Coreglia Ligure nella provincia di Genova
Posizione del comune di Coreglia Ligure nella provincia di Genova
Sito istituzionale

Coréglia Lìgure (Coëgia in ligure[3]) è un comune italiano di 279 abitanti[1] della provincia di Genova in Liguria. La sede comunale è situata presso la località di Piandeimanzi.

Geografia fisica[modifica | modifica wikitesto]

Il comune si trova alla falde del monte Pegge (774 m), nella media val Fontanabuona, rispettivamente a 43 km da Genova, 20 km da Chiavari e 14 km da Rapallo.

Il territorio comunale è costituito[4], oltre al capoluogo, dalle frazioni di Canevale e Dezerega e dalle località di Pian dei Manzi, Pian di Coreglia e Vallefredda per un totale di 8 km2.

Confina a nord con i comuni di Cicagna e Orero, a sud con Zoagli, ad ovest con Rapallo e ad est con San Colombano Certenoli.

Il territorio è quasi interamente montuoso e le altezze vanno da un minimo di 51 m in località Pian di Coreglia ad un massimo di 774 m del monte Pegge.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Scorcio del capoluogo

Nell'895, in un diploma di Lamberto, viene citata tale località a favore dell'abbazia di San Colombano di Bobbio. Essa fece parte della pieve di Cicagna fino al 1621.[5]

L'esistenza del comune[6] (il cui toponimo deriva dal latino Corilius) è testimoniata per la prima volta nel 1034, ipotesi sostenuta dallo storico rapallese Arturo Ferretto.

Posto al crocevia di alcune fondamentali vie di comunicazione fra la costa rapallese e l'entroterra (val Fontanabuona), è stato nei secoli punto di passaggio obbligato, tanto che nelle sue vicinanze fu istituito l'hospitalis de Monte Oscano, punto di riscossione dei pedaggi della famiglia Malaspina. Amministrativamente fu sottoposto inizialmente nella podesteria di Rapallo e poi, dal 1608, nel successivo capitaneato rapallese, nello storico "quartiere" di Oltremonte.

Nel 1797 con la dominazione francese di Napoleone Bonaparte rientrò dal 2 dicembre nel Dipartimento dell'Entella, con capoluogo Chiavari, all'interno della Repubblica Ligure. Dal 28 aprile del 1798 con i nuovi ordinamenti francesi, Coreglia rientrò nel III cantone, capoluogo Carasco, della Giurisdizione dell'Entella e dal 1803 centro principale del I cantone dell'Entella nella Giurisdizione dell'Entella. Annesso al Primo Impero francese dal 13 giugno 1805 al 1814 venne inserito nel Dipartimento degli Appennini.

Nel 1815 fu inglobato nel Regno di Sardegna, secondo le decisioni del Congresso di Vienna del 1814, e successivamente nel Regno d'Italia dal 1861. Dal 1859 al 1926 il territorio fu compreso nel VI mandamento di Cicagna del Circondario di Chiavari della provincia di Genova.

Nel 1863[7] assunse la denominazione di "Coreglia di Fontanabuona" fino a tramutare ancora, nel 1888[8], nell'odierna denominazione di "Coreglia Ligure". Durante il XX secolo subì una forte emigrazione degli abitanti verso il continente americano.

Durante la seconda guerra mondiale tra le località di Piandicoreglia e Calvari (San Colombano Certenoli) fu costruito nel 1941 il 52º campo di concentramento da parte del Genio militare della caserma di Caperana di Chiavari; nel periodo tra il 1941 e l'8 settembre 1943 il "Campo prigionieri di guerra", soprattutto soldati inglesi o del Commonwealth catturati in Africa, accolse nella struttura circa 15 000 prigionieri per una capienza massima stabilita di 4.000 persone[9]. Nel periodo successivo all'8 settembre 1943 è brevemente usato dal dicembre 1943 al gennaio 1944 come campo di concentramento e transito per 29 ebrei che saranno tutti deportati ad Auschwitz.

Dal 1973 al 30 aprile 2011 ha fatto parte della Comunità montana Fontanabuona, quest'ultima soppressa con la Legge Regionale n° 23 del 29 dicembre 2010[10] e in vigore dal 1º maggio 2011[11].

Simboli[modifica | modifica wikitesto]

Coreglia Ligure-Stemma.png
Coreglia Ligure-Gonfalone.png


« D'argento, al ramoscello di castagno, fogliato di sette, posto in barra, di verde, attraversato dal tralcio di vite, di verde, centrato, pampinoso dello stesso a destra in alto, con tre cirri dello stesso, fruttato in basso a sinistra dal grappolo d'uva violaceo al naturale »
(Descrizione araldica dello stemma[12])
« Drappo troncato di verde e di bianco, riccamente ornato di ricami d'argento e caricato dallo stemma sopra descritto con la iscrizione centrata in argento, recante la denominazione del Comune »
(Descrizione araldica del gonfalone[12])

Lo stemma è stato concesso con il decreto del Presidente della Repubblica datato al 27 dicembre del 2009[12].

Monumenti e luoghi d'interesse[modifica | modifica wikitesto]

Architetture religiose[modifica | modifica wikitesto]

Società[modifica | modifica wikitesto]

Evoluzione demografica[modifica | modifica wikitesto]

Abitanti censiti[13]

Etnie e minoranze straniere[modifica | modifica wikitesto]

Secondo i dati Istat al 31 dicembre 2011[14] i cittadini stranieri residenti a Coreglia Ligure sono 6, pari al 2,15% della popolazione comunale.

Qualità della vita[modifica | modifica wikitesto]

Il Comune di Coreglia Ligure ha conseguito la certificazione del proprio sistema di gestione ambientale conformemente alla norma ISO 14001.[15]

Cultura[modifica | modifica wikitesto]

La chiesa di San Giacomo presso la frazione di Canevale

Eventi[modifica | modifica wikitesto]

  • Festa di sant'Antonio di Padova a Coreglia la prima settimana di giugno presso il campo sportivo con stand gastronomici e altri intrattenimenti.
  • Festa di Nostra Signora del Rosario a Coreglia Ligure in ottobre.
  • Festa della Madonna del Carmine il 21 luglio in frazione Dezerega.
  • Festa di san Giacomo il primo fine settimana di agosto, nella frazione Canevale, con la celebre "Corsa del Santo".

Persone legate a Coreglia Ligure[modifica | modifica wikitesto]

  • Giovanni Chichizola (XVI secolo). Secondo la tradizione religiosa fu al contadino Chichizola, nativo della località di Canevale, che apparve il 2 luglio del 1557 la Madonna nei pressi del monte Letho, lungo il sentiero collinare tra l'allora borgo di Rapallo e il paese coregliese. Egli stesso raccontò alla curia rapallese l'apparizione mariana riportando, oltre ad un quadretto bizantino, ritrovato dal contadino come donazione dalla Vergine, le volontà della Madonna alla popolazione di Rapallo. Sul luogo dell'evento fu in seguito edificato il santuario di Nostra Signora di Montallegro, meta di devozione popolare e pellegrinaggi. In occasione del 450º anniversario dell'apparizione - nel 2007 - a Giovanni Chichizola è stato intitolato lo storico sentiero collinare Canevale-Montallegro.
  • Angelo Noce (1847-1922). La località di Noziglia diede i natali ad Angelo Noce[16] colui che, emigrato dal 1850 nel Colorado (Stati Uniti d'America), fu il promotore della celebre festività italo-americana del Columbus Day. La prima ricorrenza della celebrazione avvenne il 12 ottobre del 1907 nello stato del Colorado e divenne festa in tutto il Paese a partire dal 1968. Angelo Noce fu inoltre titolare nello stato americano di una tipografia: la Colorado Pioneer Printers. In suo ricordo è stata posizionata una targa commemorativa a Noziglia adiacente la sua casa natale, ormai crollata e in stato di rudere, in occasione del 150º anniversario della sua nascita.

Economia[modifica | modifica wikitesto]

L'economia del comune si basa soprattutto sull'agricoltura, specie nella coltivazione dell'olivo e della vite, e sulla lavorazione dell'ardesia.

Infrastrutture e trasporti[modifica | modifica wikitesto]

Strade[modifica | modifica wikitesto]

Il territorio di Coreglia Ligure è attraversato principalmente dalla strada provinciale 58 della Crocetta che, attraverso il passo omonimo, permette il collegamento stradale a sud con Rapallo, e quindi con la costa del Tigullio. Nel fondovalle, verso la val Fontanabuona, la stessa provinciale s'innesta tra le località di Pian dei Manzi e Pian dei Ratti con la strada provinciale 225 della Fontanabuona nel tratto comunale di Orero.

Mobilità urbana[modifica | modifica wikitesto]

Dal comune di Cicagna un servizio di trasporto pubblico locale gestito dall'ATP garantisce quotidiani collegamenti bus con Coreglia Ligure e per le altre località del territorio comunale.

Amministrazione[modifica | modifica wikitesto]

Il municipio presso la località di Pian dei Manzi
Periodo Primo cittadino Partito Carica Note
1946 1951 Nicola Queirolo Democrazia Cristiana Sindaco
1951 1956 Giuseppe Olivari Democrazia Cristiana Sindaco
1956 1960 Luigi Cerro Democrazia Cristiana Sindaco
1960 1964 Guido Guainazzo Democrazia Cristiana Sindaco
1964 1970 Guido Guainazzo Democrazia Cristiana Sindaco
1970 1975 Guido Guainazzo Democrazia Cristiana Sindaco
1975 1980 Guido Guainazzo Democrazia Cristiana Sindaco
1980 1985 Guido Guainazzo Democrazia Cristiana Sindaco
1985 1990 Guido Guainazzo Democrazia Cristiana Sindaco
1990 1995 Luigi Primi Democrazia Cristiana Sindaco
1995 1999 Luigi Primi Lista civica di Centro Sindaco
1999 2004 Luigi Primi Lista civica di Centro "Per la nostra gente" Sindaco
2004 2009 Elio Cuneo Lista civica di Centro "Per la nostra gente" Sindaco
2009 2014 Elio Cuneo Lista civica di Centro "Per la nostra gente" Sindaco
2014 in carica Elio Cuneo Lista civica di Centro "Per la nostra gente" Sindaco

Gemellaggi[modifica | modifica wikitesto]

Coreglia Ligure è gemellata con:

Da allora ogni anno viene organizzato un incontro tra le due comunità sempre nel periodo estivo compreso tra luglio e agosto.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b Dato Istat al 31/12/2011
  2. ^ Tabella dei gradi/giorno dei Comuni italiani raggruppati per Regione e Provincia (PDF) in Legge 26 agosto 1993, n. 412, allegato A, Ente per le Nuove Tecnologie, l'Energia e l'Ambiente, 1 marzo 2011, p. 151. URL consultato il 25 aprile 2012.
  3. ^ Il toponimo dialettale è citato nel libro-dizionario del professor Gaetano Frisoni, Nomi propri di città, borghi e villaggi della Liguria del Dizionario Genovese-Italiano e Italiano-Genovese, Genova, Nuova Editrice Genovese, 1910-2002.
  4. ^ Fonte dallo Statuto Comunale di Coreglia Ligure
  5. ^ Provincia di GENOVA
  6. ^ Le notizie storiche sono state confrontate con il sito del Comune di Coreglia Ligure - paragrafo Storia
  7. ^ Regio decreto-legge 8 aprile 1863, n. 1234
  8. ^ Regio decreto-legge 19 gennaio 1888, n.
  9. ^ Approfondimenti e fonti sul 52º Campo di concentramento
  10. ^ Legge Regionale n° 23 del 29 dicembre 2010
  11. ^ Fonte sulla soppressione delle comunità montane
  12. ^ a b c Fonte dal sito Araldica Civica.it. URL consultato il 6 novembre 2011.
  13. ^ Statistiche I.Stat - ISTAT;  URL consultato in data 28-12-2012.
  14. ^ ISTAT, cittadini stranieri al 31 dicembre 2011. URL consultato l'8 gennaio 2014.
  15. ^ Fonte dal sito Ambiente in Liguria
  16. ^ Approfondimenti e fonti sul sito del Comune di Coreglia Ligure - paragrafo Angelo Noce

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • A.Maestri. Il culto di San Colombano in Italia. Archivio storico di Lodi. 1939 e segg.
  • Archivum Bobiense Rivista annuale degli Archivi storici Bobiensi (1979-2008). Bobbio

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Liguria Portale Liguria: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Liguria