Cord

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Cord
Logo
Stato Stati Uniti Stati Uniti
Fondazione 1929 a Connersville, Indiana
Fondata da Errett Lobban Cord
Chiusura 1937
Sede principale Connersville
Gruppo Auburn
Settore Autoveicoli
Prodotti

La Cord è stato un marchio automobilistico statunitense attivo tra il 1929 e il 1932, e dal 1936 ed il 1937. I modelli erano fabbricati dalla Auburn.

La “Cord Corporation” è stata fondata da Errett Lobban Cord come holding, con partecipazioni nel campo dei trasporti, inclusa la Auburn.

La Cord era famosa per le sue innovazioni tecnologiche e per la progettazione di modelli aerodinamici. Errett Lobban Cord sosteneva che le sue vetture avevano la filosofia di costruire automobili realmente diverse e innovative, e che questo portava comunque a vendere modelli ed a fare profitto. All'atto pratico, quest'idea non funzionò.

Le innovazioni tecnologiche[modifica | modifica sorgente]

Una Cord L-29 del 1930

La L-29 fu la prima trazione anteriore ad essere prodotta in serie a livello mondiale. Altre innovazioni della Cord furono l’introduzione nel mercato statunitense (e tra i primi al mondo) della croce di rinforzo a "X" nel telaio come elemento antitorsionale. Innovativi nelle 810 e 812 furono i fari a scomparsa .

La trazione anteriore diventò comune negli Stati Uniti solo negli anni ottanta, sebbene la Citroën l'avesse introdotta come standard nel 1934 con la Traction Avant, per quanto riguarda le case americane la Ford iniziò ad utilizzarla solo su alcuni modelli Taunus fabbricati in Germania negli anni '60, e la GM dalla Oldsmobile Toronado del 1966 e sulla derivata Cadillac Eldorado del 1967. Come automobili di lusso i due modelli GM, specialmente la “Toronado”, furono indubbiamente influenzate dalla Cord.

I fari a scomparsa non divennero comuni fino agli anni sessanta (la DeSoto li usò nel 1942). Sugli ultimi modelli della Oldsmobile Toronado i progettisti della GM si ispirarono al design delle Cord e li inclusero.

I modelli prodotti[modifica | modifica sorgente]

La Cord durante il suo periodo d’attività produsse i seguenti modelli di automobile:

Il modello che rese celebre la casa automobilistica fu la 810.

La scomparsa della Cord[modifica | modifica sorgente]

Fin dall’inizio le vetture avevano problemi di affidabilità, incluso il disinnesto frequente delle marce e la perdita dei vapori della benzina, e questo portò al raffreddamento degli entusiasmi iniziali. Sebbene molti dei nuovi acquirenti amavano le loro veloci auto profilate, il grosso delle vendite crollò rapidamente.

Nel 1936 esemplari invenduti della 810 furono rinumerati e venduti come modelli 812 nel 1937. Nello stesso anno la Auburn, dopo aver prodotto 3000 di questi modelli, cessò la produzione di Cord. Nel 1938 un singolo prototipo con alcuni cambiamenti alla griglia del radiatore ed alla trasmissione fu preparato, ed è tuttora esistente.

La Cord fu poi venduta alla Aviation Corporation, ed Errett Lobban Cord si spostò prima in California poi in Nevada, dove portò con sé un ingente patrimonio e partecipazioni in diverse aziende.

Il design delle Cord 810/812 rimane uno dei più caratteristici del XX secolo. Nel 1996 la rivista “American Heritage” proclamò la Cord 810 berlina la”più bella automobile americana”. Un modellino della 812 prodotta dalla Hot Wheels negli anni sessanta vale 800 dollari se completo di scatola e se questa confezione non è mai stata aperta.

Un’eccellente collezione delle autovetture Cord sono conservate all'Auburn Cord Duesenberg Automobile Museum.

Il ritorno della Cord[modifica | modifica sorgente]

Il tipico design delle Cord fu riproposto sul mercato nel 1940. Due piccole case automobilistiche, la Hupmobile e la Graham-Paige, provarono a far rivivere lo styling d'avanguardia delle Cord 810 ed 812, ma le loro berline a 4 porte, la Hupp Skylark e la Graham Hollywood, non ebbero mai un seguito degno di nota. I fari a scomparsa caratterizzarono i modelli e la potenza proveniva da un layout motore anteriore/trazione posteriore. La produzione cessò nell’autunno del 1940.

Tra il 1964 ed il 1970 furono fatti altri due tentativi di replicare lo stile originale di Gordon Buehrig (autore della linea delle Cord 810 ed 812) per una produzione a tiratura limitata. Entrambe le compagnie erano di Tulsa, in Oklahoma, e cessarono presto la produzione per difficoltà finanziarie. La Cord 8/10 replica del 1966 era mossa dal motore della Chevrolet Corvair.

Galleria Fotografica[modifica | modifica sorgente]

Bibliografia[modifica | modifica sorgente]

  • Josh B. Malks, Cord 810/812: The Timeless Classic.

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

trasporti Portale Trasporti: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di trasporti