Corazzata Spaziale Yamato (film)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Corazzata Spaziale Yamato
Titolo originale Uchū Senkan Yamato
Lingua originale Giapponese
Paese di produzione Giappone
Anno 1977
Durata 145 minì
Colore ìcoloreì
Audio sonoro
Genere animazione
Regia Toshio Masuda
Soggetto Leiji Matsumoto, Yoshinobu Nishizaki
Sceneggiatura Eiichi Yamamoto, Keisuke Fujikawa
Produttore Yoshinobu Nishizaki
Produttore esecutivo Yoshinobu Nishizaki, Yoshinori Nishizaki
Casa di produzione Office Academy
Character design Leiji Matsumoto
Animatori Kaoru Izumiguchi, Katsuhiro Okasako, Kazuhiko Udagawa, Kenzo Koizumi, Takeshi Shirato, Toyoo Ashida
Montaggio Mitsutoshi Tsurubuchi
Musiche Hiroshi Miyagawa
Doppiatori originali
Doppiatori italiani

Corazzata spaziale Yamato (宇宙戦艦ヤマト Uchū Senkan Yamato?) è il primo film d'animazione ispirato alla serie televisiva anime Uchū Senkan Yamato (conosciuta come Star Blazers al di fuori del Giappone). Ilm film è stato proiettato nelle sale giapponesi il 6 agosto 1977 ed è costato 200.000.000 yen.

A differenza dei film che seguiranno a questo, questo lungometraggio è un film d'assemblaggio della serie, realizzato utilizzando vari spezzoni relativi all'arco narrativo di "Iscandar". Originariamente il film aveva un finale inedito realizzato appositamente per il film, nel quale Starsha moriva prima che la Yamato raggiungesse Iscandar. Questo finale fu rimosso per la trasmissione televisiva, ed è stato recuperato in anni più recenti per la pubblicazione del film in DVD. Nei paesi in lingua inglese il film è conosciuto con il titolo Space Cruiser.[1]

Trama[modifica | modifica sorgente]

In un lontano futuro, la guerra fra la razza umana e gli alieni conosciuti come Gamilons ha completamente distrutto la Terra. Asteroidi radioattivi hanno devastato il pianeta rendendo la sua atmosfera inabitabile. In un tentativo di salvare la Terra, la regina Starsha del pianeta Iscandar offre alle forze terrestri una tecnologia in grado di neutralizzare totalmente le radiazioni.

Per poter recuperare questa tecnologia, la corazzata spaziale Yamato, costruita sulla base dei resti di un relitto della seconda guerra mondiale, viene fatta partire per lo spazio in un viaggio verso un luogo distante 148.000 anni luce. L'equipaggio della Yamato ha un solo anno terrestre per giungere a Iscandar e tornare sulla Terra, o la razza umana si estinguerà.[2]

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ Flying off to Iscandare for the Cosmo DNX! Can we defeat the Gorgons? in StarBlazers.com. URL consultato il 10 settembre 2008.
  2. ^ Space Battleship Yamato: The Movie in mania.com. URL consultato il 19 ottobre 2009.

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]