Coratina

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Coratina
Sinonimi Cima di Corato, Racema, Racioppa, Racioppa di Corato, Coratese, Olivo a grappoli
Regione Puglia, Basilicata, Calabria
Caratteri botanici e agronomici
Attitudine olio (principalmente) e mensa
Portamento assurgente
Foglia lanceolata, verde-grigio chiaro
Autofertilità no
Caratteristiche dei frutti
Peso medio 3-5 grammi
Forma ovoidale
Simmetria leggermente asimmetrica
Colore a maturazione nero-violaceo
Epicarpo da verde chiaro a violaceo con lenticelle fitte
Endocarpo medio-grande, ellittico, leggermente asimmetrico, rugoso
Resistenza
Alla mosca media
All'occhio di pavone media
Alla rogna media
Alla Tignola media
Al freddo medio alta
Alla siccità media

Coratina, originaria della città di Corato è una cultivar di olivo tipica della Puglia e coltivata in tutto l'agro del Nord Barese.

Caratteristiche[modifica | modifica wikitesto]

Generalità[modifica | modifica wikitesto]

Albero di medie dimensioni e vigoria che ben si adatta a vari suoli (pure calcarei e sassosi), anche in virtù di una buona capacità rizogena; tuttavia l'ambiente ottimale di coltivazione è collina fertile e irrigua. Ha chioma espansa. Essendo discretamente resistente a tutte le malattie in genere [anche al Verticillium (Dahliae)], si adatta bene anche alla coltivazione biologica. Le mignole si sviluppano tipicamente a grappoli; l'aborto ovarico è contenuto (10-15%). I rami fruttiferi sono corti ed esili.

Produzione e olio[modifica | modifica wikitesto]

Entra precocemente in produzione; la produttività è buona ma talvolta alternante; periodo di raccolta: tardiva (da novembre a gennaio). Resa in olio elevata: 20-25% L'olio proveniente dalla molitura di questa oliva solitamente è ricco di polifenoli, con valori bassi di perossidi e infimi di acidità (< 0.2%); è un olio giallo-verde dal sapore molto intenso e fruttato, leggermente amaro per l'alta concentrazione di oleuropeina e tipicamente piccante per l'alta concentrazione di polifenoli.