Coprinus

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Progetto:Forme di vita/Come leggere il tassoboxCome leggere il tassobox
Coprinus
Coprinus 300px-Geschubde inktzwam3.jpeg
Coprinus comatus
Classificazione scientifica
Dominio Eukaryota
Regno Fungi
Divisione Basidiomycota
Classe Basidiomycetes
Ordine Agaricales
Famiglia Coprinaceae
Genere Coprinus

Coprinus Pers., Tentamen Dispositionis Methodicae Fungorum 62 (1797).

Al genere Coprinus appartengono funghi saprofiti, melanosporei di dimensione variabile, fragili e poco carnosi che crescono su letame o su terreni ricchi di sostanze organiche.

Al genere appartengono una cinquantina di specie di cui solo alcune commestibili.
Alcune specie come il Coprinus atramentarius ed il Coprinus micaceus, se consumate assieme a bevande alcoliche, provocano problemi cardiovascolari (sindrome coprinica) con effetti che si presentano anche a distanza di alcuni giorni.

La specie di taglia più grossa è il Coprinus picaceus, riconoscibile per il cappello scuro ornato da larghe placche biancastre; può raggiungere dimensioni ragguardevoli, in casi molto rari anche fino a 40 cm di lunghezza (la lunghezza media è di 20-30 cm) Il C. picaceus non è commestibile e si ritiene possa scatenare anch' esso la suddetta sindrome se consumato con bevande alcoliche; comunque l' odore è spesso repellente (fecale) e ciò scoraggia anche i micofagi più incalliti.

Caratteristiche delle specie[modifica | modifica sorgente]

Velo generale[modifica | modifica sorgente]

Fioccoso o membranoso persistente spesso in squame o fiocchi sul cappello ed alla base del gambo.

Cappello[modifica | modifica sorgente]

Liscio, campanulato e deliquescente negli esemplari adulti.

Lamelle[modifica | modifica sorgente]

Sottili, fitte e libere al gambo, con colore che va dal rosa pallido al nerastro, deliquescenti negli esemplari adulti.

Volva[modifica | modifica sorgente]

Assente, ma alcune specie presentano un anello fugace.

Carne[modifica | modifica sorgente]

Esigua e fragile; leggermente più consistente in C. comatus. Spesso deliquescente.

  • Odore: quasi sempre leggero o subnullo, qualche volta complesso, altre volte aromatico.
  • Sapore: spesso subnullo oppure insignificante, altre volte gradevole.

Spore[modifica | modifica sorgente]

Generalmente ellittiche, nere in massa, con poro germinativo ben visibile.

Habitat[modifica | modifica sorgente]

Su terreni ricchi di humus, prati, residui vegetali in decomposizione oppure su letame.

In foto: C.lagopus

Commestibilità delle specie[modifica | modifica sorgente]

Senza valore.
Le 2 uniche specie eduli degne di nota sono il Coprinus comatus e il Coprinus comatus var. ovatus, funghi molto apprezzati e ricercati.

Specie di Coprinus[modifica | modifica sorgente]

La specie tipo è il Coprinus comatus (O.F. Müll.) Gray (1797).
Altre specie appartenenti al genere sono:

Bibliografia[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]


micologia Portale Micologia: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di micologia