Cookie Monster

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Cookie Monster
Graffito di Cookie Monster in Spagna.
Graffito di Cookie Monster in Spagna.
Universo Muppet
Alter ego Alistair Cookie
Autore Jim Henson
Voce orig. Frank Oz (1969-oggi) David Rudman (2001-oggi)
Voci italiane
Specie mostro
Sesso Maschio

Cookie Monster (letteralmente Mostro dei biscotti), è un personaggio immaginario appartenente al mondo di Sesame Street, nonché uno dei personaggi principali del programma. Tra i suoi burattinai ci sono Frank Oz e David Rudman. Nella prima stagione di Sesame Street (e per una buona metà della seconda) era un mostro senza nome.

È anche apparso nella versione italiana di Sesame Street datata 1978, Sesamo apriti, con il nome Pasticcino.

Caratteristiche[modifica | modifica wikitesto]

Cookie è un grande mostro dal pelo blu e le orbite degli occhi rotanti e dalla voce molto roca; è un vorace divoratore di biscotti e uno dei personaggi principali di Sesamo apriti. Ha un appetito insaziabile, in mancanza di biscotti (il suo cibo preferito) può ingerire qualsiasi cosa, anche non commestibile.

Origini[modifica | modifica wikitesto]

Il libro di Jim Henson intitolato "Designs and Doodles" che parla dei primi anni della sua carriera, spiega che l'originale burattino di Cookie Monster venne utilizzato in una pubblicità mai andati in onda di snack nel 1966. A quell'epoca, il burattino, che era ancora senza nome, aveva denti appuntiti e una pelliccia verde muschio.

Nel 1967, Henson utilizza il precedente burattino per un cortometraggio promozionale della IBM con il titolo di "Macchina del Caffè (lo stesso sketch venne poi riutilizzato sempre con il medesimo burattino in una apparizione dei Muppet nell'Ed Sullivan Show e successivamente nel Muppet Show con un altro burattino).

Due anni più tardi, Henson utilizzò un mostro simile di nome Arnold (questa volta con il pelo viola e senza zanne) per la pubblicità di una marca di patatine. Nello stesso anno, il burattino diventò blu e comparve nella prima stagione di Sesamo apriti come mostro senza nome. Dalla metà della seconda stagione di Sesame Street, il personaggio divenne ufficialmente "Cookie Monster".

Libri[modifica | modifica wikitesto]

Cookie è anche apparso in una serie di libri per bambini sotto elencati:

  • Happy Birthday, Cookie Monster
  • Cookie Monster's Kitchen
  • Cookie Monster's Christmas
  • A Cookie Gone Wrong - Monster's Story
  • Biggest Cookie in the World
  • Cookie Monster and the Cookie Tree
  • Cookie Monster's Good Time to Eat
  • Cookie Monster's Blue Book
  • Cookie Monster, Where are You?
  • Cookie Monster!
  • Cookie Monster's Activity Book
  • Cookie Monster Mammoth Color
  • Cookie Monster's Book of Cookie Shapes
  • Monster and the Surprise Cookie
  • Sesame Street: Wanted, the Great Cookie Thief

Altre apparizioni, parodie e referenze[modifica | modifica wikitesto]

Cookie compare spesso nei noti spin-off di Sesamo Apriti come personaggio secondario. Nella versione in lingua italiana, i personaggi si rivolgono a lui chiamandolo Cookie Mostro.

Cookie appare in tre puntate de I Griffin: nella puntata Mobel Misbehavior ironizzando la sua gigantesca voglia di biscotti come una forte dipendenza (in una scena si vede che tratta dei biscotti come se fossero Metanfetamina); nell'episodio Something, Something, Something, Dark Side, in cui è il guardiano di una caverna di ghiaccio e infine nella puntata Go To The Pilot dove egli crea un sito web chiamato Cookiebook (parodia di Facebook). Anche in queste occasioni Cookie è italianizato in Cookie Mostro.

Per il quarantesimo anniversario di Sesame Street, Buddy deve creare una torta sembiante Sesame Street con alcuni personaggi della serie, tra essi vi è anche Cookie. Inoltre, Buddy incontra Cookie di persona, e affermando che è il suo personaggio preferito, gli prepara un biscotto gigante.

Nel noto videogioco per Xbox, Cookie è uno dei personaggi principali utilizzabile.

Cookie fa una breve apparizione in una scena nel computer di Larry.

Cookie è il nuovo tatuaggio di Penny. Non è dato sapere dove sia.

Curiosità[modifica | modifica wikitesto]

  • Per non favorire l'obesità tra i bambini americani, dalla primavera del 2005 Cookie Monster si ciba spesso di verdure e sottolinea quanto mangiare troppi biscotti possa fare male.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]