Convento di San Esteban

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Facciata della Chiesa San Esteban

Il convento di San Esteban è un edificio religioso di Salamanca. La costruzione del convento di San Esteban iniziò nel 1525 per ordine del frate Juan Alvarez de Toledo, vescovo di Cordova, su progetto di Juan de Álava, e terminò nel 1618.

È costituito da una monumentale chiesa e varie stanze conventuali tra le quali sono notevoli la sacrestia, la sala capitolare, i suoi tre chiostri e la biblioteca.

Il portale principale della chiesa venne costruito verso il 1660 ed è costituito da una fila di archi decorati all’interno. Il timpano rappresenta la scultura del "Martirio di San Esteban" dello scultore Juan Antonio Ceroni. Al di sopra del timpano si trova un altro fregio che raffigura un Calvario coronato dal Padre Eterno in stile italiano.

La chiesa ha una pianta a croce latina a navata unica. Spettacolare il coro che si trova su una volta semiellittica costruito fra il 1651 e il 1658.

Il chiostro dei Re (raffigurati nei medaglioni) è caratterizzato da uno stile gotico plateresco, dai suoi venti finestroni divisi da tre piantoni con volta ogivale.

Cortile interno della Chiesa San Esteban

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]