Convair 880

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Convair 880
Un Convair 880 in livrea della compagnia aerea Delta Air Lines
Un Convair 880 in livrea della compagnia aerea Delta Air Lines
Descrizione
Tipo aereo di linea
Equipaggio 3
Costruttore Stati Uniti Convair
Data primo volo 27 gennaio 1959[1]
Utilizzatore principale Stati Uniti Trans World Airlines
Altri utilizzatori Stati Uniti Delta Air Lines
Giappone Japan Airlines
Svizzera Swissair
Hong Kong Cathay Pacific
Esemplari 65
Altre varianti Convair 990
Dimensioni e pesi
Lunghezza 39,42 m (129 ft 4 in)
Apertura alare 36,58 m (120 ft 0 in)
Altezza 11,00 m (36 ft 3¾ in)
Superficie alare 185,8 (2 000 ft²)
Peso a vuoto 42 730 kg (94 000 lb)
Peso max al decollo 87 730 kg (193 000 lb)
Passeggeri 100
Capacità 10 900 kg (24 000 lb)
Propulsione
Motore 4 turbogetti General Electric CJ-805-3
Spinta 51,95 kN (11 650 lbf) ciascuno
Prestazioni
Velocità di stallo 179 km/h (111 mph, 97 kt)
Velocità di crociera 990 km/h (615 mph, 535 kt) a 6 860 m (22 500 ft)
Autonomia 4 430 km (3 385 mi, 2 943 nm)
Quota di servizio 12 500 m (41 000 ft)
Note dati riferiti alla versione 880 Model 22-M

i dati sono estratti da Jane's All The World's Aircraft 1965-66[2]

voci di aerei civili presenti su Wikipedia

Il Convair 880 era un aereo di linea costruito nei primi anni ‘60 dalla Convair (o Consolidated), una divisione della General Dynamics. L'aereo fu annunciato nel 1956 e fece il suo primo volo nel gennaio 1959.[1]

In rapporto ai suoi concorrenti diretti, quali il Boeing 707 e il Douglas DC-8, era un poco più piccolo, ma più veloce. Infatti la sua velocità di crociera era di 970 km/h, ovvero mach 0,87, vale a dire circa 50 km/h in più dei suoi rivali. Rimane quindi (con il suo derivato CV-990) l’aereo di linea più veloce, esclusi i due supersonici (Concorde e Tupolev Tu-144). Il numero 880 si riferiva appunto alla velocità massima espressa in piedi/secondo. Altra caratteristica notevole (per un aereo di linea), l’apparecchio resisteva ad un'accelerazione di 6 g.

Struttura[modifica | modifica wikitesto]

L’aereo aveva una configurazione tradizionale, simile a quella dei suoi due concorrenti Boeing e Douglas: si trattava di un jet ad ala bassa con i 4 turboreattori montati su piloni sotto le ali. La fusoliera era più stretta non potendo accogliere che 5 sedili per fila invece che 6. Secondo l’allestimento, a bordo potevano viaggiare tra 88 e 110 passeggeri, cifra da confrontare alla capacità massima di 179 del 707-120.
I turboreattori erano a flusso semplice, fabbricati dalla General Electric ed erano nei fatti una versione civile dei J79 che equipaggiavano diversi aerei militari dell’epoca, tra cui il più conosciuto è l'F-4 "Phantom II".[1] Malgrado fosse un forte emettitore di fumo (i Convair sono rimasti nella memoria per i falsi allarmi incendio che seguivano talvolta i loro decolli), questo reattore era affidabile e compatto. Era anche molto rumoroso e consumava di più rispetto ai motori a doppio flusso che equipaggiavano i suoi due concorrenti 707 e DC-8 dei primi anni ‘60.

Avendo quindi un rapporto costo/carico pagante superiore alla concorrenza, l’aereo, che era costruito negli stabilimenti Convair di Fort Worth in Texas, non ebbe un grande successo commerciale e solo 65 unità furono vendute e l’ultimo esemplare lasciò le linee di montaggio nel 1962. I principali clienti furono l’Alaska Airlines, la Cathay Pacific, la Delta Air Lines, la Japan Airlines, la KLM, la Northeast Airlines, la Swissair, la TWA e la Viasa.

La versione allungata e migliorata Convair 990, volò nel 1961 ma ebbe ancor meno successo e ne furono prodotti solo 37 esemplari fino al 1963. L’aereo cominciò a essere ritirato gradualmente dal servizio a partire dal 1974, ma alcuni continuarono a volare come charters, aerei privati, o aerei cargo. L’ultimo volo di un 880 ebbe luogo nel 1993.

Operatori[modifica | modifica wikitesto]

Uno dei primi 880 prodotti, ancora nella livrea aziendale oro, bianco e nero.
Il Convair UC-880 in configurazione aerocisterna mentre rifornisce un F-14D Tomcat.
la cabina di pilotaggio di un Convair 880.
L'UC-880 assegnato al Naval Air Test Center, Patuxent River, impiegato nelle prove del missile cruise Tomahawk e procedure di rifornimento aereo.

Civili[modifica | modifica wikitesto]

Militari[modifica | modifica wikitesto]

Stati Uniti Stati Uniti
un Convair UC-880 usato come laboratorio volante e aerocisterna.

Esemplari attualmente esistenti[modifica | modifica wikitesto]

Solamente 6 Convair 880 esistono ancora ai nostri giorni. Tra di loro, il meglio conservato è il Lisa Marie, che è famoso per essere stato il jet privato di Elvis Presley e chiamato così in onore di sua figlia. L'aereo aveva precedentemente prestato servizio con la Delta Airlines.[3]
Un Convair 880 viene utilizzato come salone di rappresentanza da parte di un privato a East London in Sudafrica.[4][5][6][7] Nessuno è più in condizione di volare.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b c Wegg, John. General Dynamic Aircraft and their Predecessors. London:Putnam, 1990.
  2. ^ Taylor 1965, p. 233.
  3. ^ "The Lisa Marie – The Convair 880 jet." elvis.com.au. Retrieved: May 19, 2010.
  4. ^ Lockett, Brian. "Convair 880." Goleta Air & Space Museum. Retrieved: May 19, 2010.
  5. ^ Hollands, Barbara. "Down by the river with Billy Nel, the collector king of boys’ toys." weekendpost.co.za, January 29, 2005. Retrieved: May 19, 2010.
  6. ^ "Remember when ..." dispatch.co.za. Retrieved: May 19, 2010.
  7. ^ "Airport has not taken off." pprune.org. Retrieved: May 19, 2010.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Proctor, Jon. Convair 880 & 990. Miami, FL: World Transport Press, 1996. ISBN 0-9626730-4-8.
  • Taylor, John W. R. Jane's All The World's Aircraft 1965-66. London: Samson Low, Marston, 1965.
  • Wegg, John. General Dynamic Aircraft and their Predecessors. London: Putnam, 1990. ISBN 0-85177-833-X.
  • Wilson, Stewart. Airliners of the World. Fyshwick, Australia: Aerospace Publications Pty Ltd., 1999. ISBN 1-875671-44-7.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]