Continuity Irish Republican Army

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Scritta inneggiante alla Continuity Irish Republican Army

La Continuity Irish Republican Army o CIRA è un'organizzazione paramilitare repubblicana irlandese che si batte per eliminare la presenza britannica in Irlanda.

La CIRA nasce nel 1986 in seguito alla scissione dal movimento repubblicano di coloro che non avevano approvato la svolta del Sinn Féin che, sotto la guida di Gerry Adams, aveva deciso di rinunciare al principio repubblicano dell'"astensionismo" e di partecipare alle elezioni sia in Irlanda del Nord che nell'Eire. I dissidenti, guidati da Ruairi O'Bradaigh e Daithi O'Connell, capi storici dell'IRA e del Sinn Fein prima dell'avvento del nuovo gruppo dirigente di Gerry Adams e Martin McGuinness, fondarono un partito politico, il Republican Sinn Féin, e un braccio armato, la CIRA appunto, che però non si manifestò fino al 1996 (con una esplosione a Killyhevlin, nel Fermanagh) per paura di ritorsioni della Provisional IRA.

La CIRA è l'unica organizzazione repubblicana che non ha mai dichiarato un cessate-il-fuoco.

Il 9 marzo 2009 ha rivendicato l'uccisione di un poliziotto a Craigavon[1], nella contea di Armagh, a meno di due giorni dall'uccisione di due militari britannici da parte della Real IRA. Nella rivendicazione hanno affermato: "Fin quando ci sarà l'occupazione britannica questi attacchi continueranno".[2]

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Continuity Ira rivendica attacco di Craigavon « Les Enfants Terribles
  2. ^ Attacco in Ulster,ucciso poliziotto - mondo -Tgcom - pagina 1

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Irlanda Portale Irlanda: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Irlanda