Contestazione generale

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Contestazione generale
Paese di produzione Italia
Anno 1970
Durata 131 min
Colore colore
Audio sonoro
Genere commedia
Regia Luigi Zampa
Soggetto Silvano Ambrogi,
Leonardo Benvenuti,
Piero De Bernardi,
Alberto Silvestri,
Franco Verucci,
Luigi Zampa
Sceneggiatura Silvano Ambrogi,
Leo Benvenuti,
Rodolfo Sonego,
Luigi Zampa,
Piero De Bernardi
Produttore Mario Cecchi Gori
Fotografia Giuseppe Ruzzolini,
Sante Achilli
Montaggio Mario Morra,
Sergio Montanari
Musiche Piero Piccioni,
Fred Bongusto
Scenografia Luigi Scaccianoce,
Dario Micheli
Costumi Gabriele Mayer
Interpreti e personaggi
Doppiatori italiani

Contestazione generale è un film a episodi diretto nel 1970 da Luigi Zampa ed interpretato, tra gli altri, da Nino Manfredi, Vittorio Gassman e Alberto Sordi. I titoli degli episodi sono: "La bomba alla televisione", "L'università" "Il prete", "Concerto a tre pifferi".

Trama[modifica | modifica wikitesto]

I episodio: La bomba alla televisione. Zelanti funzionari televisivi incaricano Riccardo, regista d'avanguardia, di girare un servizio altamente innovativo sulla contestazione. Il risultato è eccessivamente provocatorio e imbarazzante per i benpensanti dirigenti TV e non sarà mai trasmesso.
II episodio : Concerto a tre pifferi. L'Episodio narra del dott. Beretta, direttore dell'ufficio esteri nella fabbrica di un industriale milanese, e di suo figlio, giovane studente di architettura, pienamente immerso nel clima rivoluzionario e di contestazione dell'Università negli anni 70. Il dr Beretta che ha un rapporto conflittuale con il figlio, dovuto alle idee di quest'ultimo, deve partire per un viaggio d'affari a New York, con il suo anziano principale Umberto Gavazza, uomo profondamente conservatore e dispotico, verso il quale egli mantiene un atteggiamento servile. Durante il soggiorno contrassegnato dalle gaffes dell'anziano magnate milanese che stenta a comprendere il mondo e la lingua anglosassone, i due hanno un diverbio per questioni legate all'affare che sono venuti a trattare, e il dr Beretta è per l'ennesima volta maltrattato dal suo capo, in un impeto di stizza decide di abbandonarlo lì al centro di New York, prima corre a telegrafare della "ribellione" al figlio, poi conclude l'affare Fergouson alle sue condizioni e infine ritorna in albergo, ma qui misteriosamente il suo capo il sign. Gavazza non è ancora rientrato. Dopo averlo fatto scarcerare e ascoltato, nello sfondo di una fredda new york mattutina, i motivi dalla sua incarcerazione, Beretta sembra aver conquistato la fiducia del suo principale. Sennonché questi da principio convinto della buona fede del suo dipendente nell'essersi allontanato il giorno prima a suo dire per chiamare un taxi, inizia nel viaggio di ritorno a dubitarne, a parigi prima, e poi ad accusarlo apertamente una volta in italia, licenziandolo direttamente in macchina mentre tornano dall'aeroporto e facendolo scendere dalla vettura. Al Beretta dopo un breve sfogo contro il figlio, che li seguiva in macchina, non rimane che suonare il piffero. .
III episodio : L'università. Manifestazioni studentesche riprese all'interno di alcune Università italiane, genere semidocumentaristico
IV episodio : Il prete. Alberto Sordi è il parroco di un piccolo paesino in provincia di Viterbo, Cività di Bagnoregio. La sua vita grama di paese, è caratterizzata dai continui spostamenti in corriera ed in treno per provvedere alle esigenze dei suoi parrocchiani. La svolta a questa quotidianità è data dalle attenzioni che la cassiera del bar della stazione sembra riservargli, bar dove il parroco spesso si ferma, e da alcuni biglietti anonimi che incomincia a ricevere, nei quali lo si accusa di avere incontri segreti con la suddetta. Il parroco verrà poi a scoprire che la cassiera ha si un amante, ma è don Roberto il parroco della città bassa, ben più ricco e potente di lui, e che le avances che gli muoveva erano per depistare i sospetti da don Roberto. Nel viaggio che lo porta a conferire con il suo vescovo, il parroco inizia riflettere su questa condizione del suo confratello e su quella di un ministro protestante che gli offre un passaggio nella sua costosa automobile lo invita a cena in un dispendioso ristorante con la sua famiglia. Arrivato in curia il vescovo gli comunica che la sua parrocchia è soppressa, e gli chiede cosa voglia in cambio, lui ormai trasformato chiede una parrocchia ricca e di potersi sposare.

Incasso[modifica | modifica wikitesto]

Il film ebbe un grande successo e l'incasso totale fu di Lire 1.688.801.000.

Curiosità[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

cinema Portale Cinema: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di cinema