Content addressable memory

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

In informatica, la Content Addressable Memory (spesso abbreviata con CAM) è una memoria associativa atta a svolgere operazioni di ricerca ad alta velocità in base ad un dato di tipo word. Questa unità di riconoscimento del dato word è stata proposta da Dudley Allen Buck nel 1955.[1]

Alcuni dispositivi di rete, come gli switch, implementano questo tipo di memoria per trovare velocemente a quale porta Ethernet è connesso un certo indirizzo MAC conosciuto (creando la cosiddetta MAC table[2]).

A differenza delle memorie standard per computer, come le RAM, in cui l'utente fornisce un indirizzo di memoria e il dispositivo restituisce il dato word contenuto in esso, nelle CAM l'utente fornisce il dato e la memoria restituisce la lista di indirizzi in cui esso è immagazzinato.
Usando un solo ciclo di clock, le CAM sono più veloci delle tradizionali memorie informatiche.[senza fonte]

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ TRW Computer Division
  2. ^ (EN) Configuring the MAC Address Table. URL consultato il 2 giugno 2014. [collegamento interrotto]

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]

informatica Portale Informatica: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di informatica