Contea di Katzenelnbogen

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Il Castello di Katzenelnbogen (Novembre 2004)

La contea di Katzenelnbogen era una contea medioevale tedesca, che prendeva il nome dalla città omonima, appartenente oggi alla Renania-Palatinato.

La contea[modifica | modifica wikitesto]

Katzenelnbogen ebbe origine dal castello costruito su un promontorio presso il fiume Lahn intorno al 1095. I signori del castello divennero ben presto importanti magnati locali, acquisendo col tempo molti privilegi e diritti fondamentali nell'area del Reno. I conti di Katzenelnbogen costruirono inoltre Burg Neukatzenelnbogen e Burg Rheinfels, lungo le rive del Reno. La famiglia tedesca si estinse nel 1479, mentre la linea austriaca continuò la propria esistenza, e la contea venne disputata tra l'Assia e il Nassau. Nel 1557 l'Assia ebbe la meglio, ma quando venne divisa secondo il testamento di Filippo I d'Assia, Katzenelnbogen venne divisa tra il Langraviato di Assia-Darmstadt e tra il nuovo piccolo Principato di Assia-Rheinfels. Quando l'ultima linea di successione si estinse nel 1583, le sue proprietà passarono all'Assia-Kassel, che aggiunse Katzenelnbogen al Principato di Assia-Rotenburg. Dopo il Congresso di Vienna, questa parte di Katzenelnbogen venne ceduta ai Nassau in cambio di alcune proprietà di cui la casata aveva preso possesso; dopo la Guerra Austro-Prussiana, con tutto il Nassau, divenne parte della Prussia.

Etimologia[modifica | modifica wikitesto]

Il nome Katzenelnbogen deriva dall'antico Cattimelibocus. Questo derivava dall'antica tribù germanica dei Chatti e da Melibokus, il nome della montagna di Harz, nella Foresta di Teutoburgo. Nei secoli il nome cambiò in Katzenelnbogen.

Storia del vino[modifica | modifica wikitesto]

Nella storia del vino, Katzenelnbogen è famosa per la prima documentazione sul Riesling, risalente al 1435.

Conti di Katzenelnbogen[modifica | modifica wikitesto]

Linea antica[modifica | modifica wikitesto]

Linea giovane[modifica | modifica wikitesto]

  • Eberardo I (? - 1311)
  • Gerardo (? - 1312), figlio di Eberardo I
    • Eberardo II (? - 1329)[3]
    • Giovanni II (? - 1357)
      • Teodorico VIII.
  • Bertoldo III (? - 1321), figlio di Eberardo I[3]
    • Eberardo III (? - 1328)
      • Eberardo IV (? - 1354) Linea estinta, l'eredità spetta a Teodorico VIII
  • Teodorico VIII (1340 - 1402)

Dopo la riunificazione del 1402:

Altri appartenenti alla famiglia[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (DE) Demandt, Regesten, Bd. 1, S. 49
  2. ^ Suchier
  3. ^ a b (DE) Karl E. Demandt: Regesten der Grafen von Katzenelnbogen

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]