Contea di Dalarna

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Dalarna
contea
Dalarnas län
Dalarna – Stemma
Localizzazione
Stato Svezia Svezia
Regione Svealand
Amministrazione
Capoluogo Falun
Territorio
Coordinate
del capoluogo
60°40′42.81″N 15°36′02.11″E / 60.678559°N 15.600586°E60.678559; 15.600586 (Dalarna)Coordinate: 60°40′42.81″N 15°36′02.11″E / 60.678559°N 15.600586°E60.678559; 15.600586 (Dalarna)
Superficie 28 193 km²
Abitanti 276 564[1] (2012)
Densità 9,81 ab./km²
Altre informazioni
Fuso orario UTC+1
ISO 3166-2 SE-W
Provincia storica Dalarna, Härjedalen, Västmanland
Cartografia

Dalarna – Localizzazione

Sito istituzionale

La contea di Dalarna o Dalecarlia (in svedese Dalarnas län) è una delle contee o län della Svezia situata nella parte centrale del paese. Il nome significa "le valli" (en dal = una valle).

Confina con le contee di Jämtland, Gävleborg, Västmanland, Örebro e Värmland e con le contee norvegesi di Hedmark e Sør-Trøndelag.

Artigianato[modifica | modifica sorgente]

Nelle zone della Dalarna è nato uno dei simboli della Dalarna stessa e di tutta la Svezia, il Dalahästar ("Cavallo di Dala" in italiano), un cavallo scolpito artigianalmente nel legno, poi dipinto di colori sgargianti come il rosso e il bianco. Il primo Dalahästar fu fatto appunto nella zona della Dalarna, da un padre che aveva una piccola azienda artigiana, per la figlioletta, come regalo. Il cavallo ebbe successo, e si è tramandato di generazione in generazione. Oggi, come spesso succede per le tradizioni, diventando un simbolo commerciale, un souvenir svedese, la figura del cavallo si è mercificata, e oggi vengono prodotti anche altri animali Dala, sempre fatti e dipinti artigianalmente, si possono trovare statuette raffiguranti cammelli, mucche, maiali e cervi. Il più famoso intagliatore di Cavalli di Dala fu Tysk Anders Gunnarsson

Comuni[modifica | modifica sorgente]

Municipalità della contea di Dalarna

Aree naturali[modifica | modifica sorgente]

In questa contea si trovano il Parco nazionale Fulufjället, il Parco nazionale Töfsingdalen e parte del Parco nazionale Farnebofjärden.

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ (SV) Befolkningsstatistik, Statistiska centralbyrån. URL consultato il 17 agosto 2013.

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]