Conte di Arundel

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Il titolo di conte di Arundel è il più antico titolo comitale e probabilmente il più antico titolo in assoluto della Parìa d'Inghilterra. Attualmente il titolo è assegnato al duca di Norfolk ed è utilizzato (insieme al titolo di conte del Surrey) dall'erede del duca come titolo di cortesia.

Fu creato nel 1138 per il barone normanno Sir William d'Aubigny. Fino alla metà del XIII secolo i conti erano spesso noti come "conti del Sussex" (conte diSussex) fino a quando questo titolo cadde in disuso. Nella stessa epoca il titolo finì alla famiglia FitzAlan di origini bretoni, un ramo della quale divenne la casata degli Stuart che in seguito regnò sulla Scozia.

Venne consolidandosi che il proprietario del Castello di Arundel fosse anche detentore del titolo comitale; questo uso venne formalmente consolidato da Enrico VI. Ciononostante la regola non fu sempre seguita alla lettera, alcuni dei Lord Arundel non ebbero mai il titolo di conte benché qui siano elencati come tali. Altre fonti non riportano gli stessi nomi del presente elenco e considerano il titolo creato più volte.

L'ultimo dei FitzAlan detentore del titolo fu il XIX conte; alla sua morte (1580) il titolo andò a Philip Howard, figlio maggiore di Thomas Howard, IV duca di Norfolk per via della madre, unica figlia dell'ultimo conte FitzAlan. Anche il nuovo conte fu accusato di complotto ai danni di Elisabetta I e il titolo fu restaurato solo con l'ascesa al trono di Giacomo I. Il XXIII conte fu restaurato duca di Norfolk nel 1660 e da allora i due titoli seguono la medesima linea di successione.

Conti di Arundel[modifica | modifica sorgente]

Ritratto del mecenate e collezionista d'arte Thomas Howard, XXI conte di Arundel eseguito da Rubens.

In seguito il ducato di Arundel fu unito al ducato di Norfolk. Il diciottesimo duca di Norfolk fu il trentaseiesimo conte di Arundel.

L'erede al titolo è Henry Fitzalan-Howard, conte di Arundel (b. 1987).