Consorzio del Vino Chianti Classico

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Logo chianticlassico.jpg

Il Consorzio del Chianti classico, nato nel 1987, ha ora sede in località Sambuca Val di Pesa nel Comune di Tavarnelle Val di Pesa (FI).
Esso disciplina e tutela il vino prodotto nella sottozona Classico del Chianti, conosciuto anche come Gallo Nero per lo storico[1] simbolo della Lega del Chianti.[2]

Zone geografica[modifica | modifica wikitesto]

Zone geografiche Chianti

All'interno della sottozona Classico vi è la prima zona di produzione vinicola al mondo ad essere stata definita per legge, con un bando del 1716 del granduca di Toscana Cosimo III. Detto bando specificava i confini delle zone entro le quali potevano essere prodotti i vini Chianti ed istituiva una congregazione di vigilanza sulla produzione, la spedizione, il controllo contro le frodi ed il commercio dei vini (una sorta di progenitore dei Consorzi).

« ...per il Chianti è restato determinato e sia. Dallo Spedaluzzo fino a Greve; di lì a Panzano, con tutta la Podesteria di Radda, che contiene tre terzi, cioè Radda, Gajole e Castellina, arrivando fino al confine dello Stato di Siena..... »
(1716, Cosimo III de' Medici Bando Sopra la Dichiarazione dé Confini delle quattro Regioni Chianti, Pomino, Carmignano, e Val d'Arno di Sopra)

Quindi un territorio diverso da quello tracciato nel 1932 per il Chianti che disegnava sette sottozone, una delle quali, la Classico, comprendeva anche il Chianti vero e proprio, cioè Radda, Gaiole e Castellina, ma anche molti altri comuni estranei alla geografia del Chianti, alcuni dei quali poi aggiunsero al proprio nome la specificazione in Chianti.

Origini del marchio[modifica | modifica wikitesto]

Le origini del marchio pare siano ancorate alla antica rivalità tra Siena e Firenze: le due repubbliche si contendevano i confini territoriali da lunghi anni, e per porre fine a queste controversie decisero di far partire dalle rispettive mura due cavalieri "al canto del gallo", e che avrebbero stabilito il confine geografico tra le due città "là dove si fossero incontrati" dopo aver galoppato l'uno verso l'altro.

I senesi scelsero un bel gallo bianco, che ben presto appesantirono con un'alimentazione eccessiva, sia pure con le migliori intenzioni. I fiorentini scelsero un galletto nero al quale davano poco da mangiare. Il giorno della sfida, il Gallo Nero per la fame iniziò a cantare prima ancora che spuntasse l’alba, e così il cavaliere fiorentino partì molto prima di quello senese, riuscendo ad arrivare vicinissimo alle mura della città rivale e ad aggiudicarsi il territorio del Chianti.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Il simbolo reca l'anno 1716, anno del decreto di fondazione della zona vinicola del Chianti. Vedere la voce Gallo Nero per notizie sull'origine leggendaria e sulla storia secolare del simbolo
  2. ^ Fino al 2005 il Gallo Nero rappresentava il Consorzio del Marchio Storico, un sotto-consorzio di produttori della sottozona Classico, riuniti a scopi di marketing. Dal 2005 è diventato simbolo dell'intero Consorzio del Vino Chianti Classico.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]