Consolidated PT-1

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Consolidated PT-1
Il PT-1 Trusty esposto al National Museum of the United States Air Force
Descrizione
Tipo aereo da addestramento primario
Equipaggio 2
Progettista Virginius E. Clark
Costruttore Stati Uniti Consolidated
Data entrata in servizio 1921
Esemplari 221
Costo unitario $ 8 000
Altre varianti Consolidated PT-3
Dimensioni e pesi
Lunghezza 8,46 m (27 ft 9.25 in)
Apertura alare 10,5 m (34 ft 5.5 in)
Altezza 3 m (9 ft 10 in)
Superficie alare 26,39 (284 ft²)
Peso a vuoto 819 kg (1 805 lb)
Peso carico 1 169 kg (2 577 lb)
Propulsione
Motore un Wright-Hispano E
Potenza 180 hp (134 kW)
Prestazioni
Velocità max 148 km/h (92 mph) al livello del mare
Velocità di crociera 127 km/h (79 mph)
Velocità di salita 210 m/min (690 ft/min)
Autonomia 563 km (350 mi)
Tangenza 4 099 m (13 450 ft)
Note dati riferiti alla versione PT 1

i dati sono estratti da Eden & Moeng (2002)[1]

voci di aerei civili presenti su Wikipedia

Il Consolidated PT-1 Trusty (designazione aziendale Model 1) fu un monomotore biplano da addestramento primario sviluppato nei primi anni venti ed utilizzato principalmente dall'United States Army Air Service, l'allora servizio aeronautico dell'United States Army (esercito) degli Stati Uniti d'America.

Storia del progetto[modifica | modifica sorgente]

Nel 1921, il Colonnello Virginius Clark, capo progettista della Dayton-Wright Company, disegnò il biplano sportivo Chummy.[1] Il telaio era assai avanzato per i suoi tempi poiché utilizzava una sezione dell'ala Clark Y airfoil di elevata sezione ed una struttura della carlinga con tubi saldati di acciaio al cromo-molibdeno.

In confronto ai telai interamente di legno degli altri addestratori in uso a quel tempo, il telaio del Chummy Consolidated si dimostrò robusto e affidabile. Per questo motivo dal Chummy fu sviluppato direttamente il modello civile PT 1 che fu proposto alla United States Army Air Service (USAAS) come sostituto dell’addestratore Curtiss JN-4D, in due versioni equipaggiate, a scelta, da un motore Le Rhône o un radiale Clerget.

Nel 1922, l’aviazione dell’esercito ordinò tre TA-3 (la cui sigla stava per Trainer, Air-cooled, Type 3: addestratore, raffreddato ad aria, tipo 3) per valutazione, dotati di motore Le Rhône e doppi comandi. Le prove dimostrarono che l’aereo sarebbe stato un ottimo velivolo da addestramento, ma anche che era poco potente così nel 1923 la Dayton-Wright equipaggiò uno dei TA-3 con un motore da 111 CV (82 kW) Le Rhone.[1]

La USAAS quindi ordinò 10 esemplari di questo modello ri-motorizzato e questi furono gli ultimi aerei della US Army consegnati con un motore rotativo.
In seguito la USAAS domandò tre esemplari del TW-3 (per Trainer, Watercooled, Type 3: Addestratore, raffreddato ad acqua, Tipo 3) con un motore da 150 CV (112 kW) Wright-Hispano I V8. La nuova versione aveva un grande potenziale a lungo termine e nel giugno 1923 la USAAS ordinò 20 TW-3, insieme ad una quantità di pezzi di ricambio sufficiente per costruire altri tre esemplari.

Impiego operativo[modifica | modifica sorgente]

Il PT-1 divenne il primo aereo da addestramento acquistato dalla USAAS in buona quantità dopo la prima Guerra mondiale.

I cadetti dell'aviazione in Texas e in California si addestrarono intensamente su di esso, tra la fine degli anni venti e i primi anni trenta, dandogli il soprannome di Trusty ("fidato") per la sua eccellente capacità di fare un recupero rapido ed efficace dopo una rotazione.[specificare "rotazione"][senza fonte]

Utilizzatori[modifica | modifica sorgente]

Militari[modifica | modifica sorgente]

Siam Siam
Stati Uniti Stati Uniti

Esemplari attualmente esistenti[modifica | modifica sorgente]

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ a b c Paul Eden e Soph Moeng, The Complete Encyclopedia of World Aircraft, Londra, Amber Books, 2002, ISBN 978-0-7607-3432-2.
  2. ^ United States Air Force Museum 1975, p. 16.

Bibliografia[modifica | modifica sorgente]

  • (EN) United States Air Force Museum, Wright-Patterson AFB, Ohio, Air Force Museum Foundation, 1975.

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]