Consiglio dei ministri della Bosnia ed Erzegovina

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Bosnia ed Erzegovina

Questa voce è parte della serie:
Politica della Bosnia ed Erzegovina















Altri stati · Atlante

Il Consiglio dei ministri di Bosnia ed Erzegovina è il ramo esecutivo del governo della Bosnia ed Erzegovina.

Secondo l'articolo V, sezione 4 della Costituzione, il Consiglio dei ministri viene nominato dalla Presidenza della Bosnia ed Erzegovina ed è confermato dalla Camera dei rappresentanti nazionale. Il presidente del Consiglio dei ministri nomina poi altri ministeri.

Il Consiglio è responsabile della gestione delle politiche e delle decisioni nelle seguenti materie:

  • politica estera
  • commercio internazionale
  • politica monetaria
  • finanziamento delle istituzioni e degli obblighi internazionali della Bosnia Erzegovina
  • regolare la politica dell'immigrazione, dei rifugiati e dell'asilo
  • gestire le relazioni con l'Interpol
  • regolare le comunicazioni internazionali
  • regolare i trasporti e il traffico aereo
  • regolare la coordinazione degli apparati statali

I dipartimenti del Consiglio dei ministri della Bosnia ed Erzegovina sono:

  • Segretariato generale
  • Direttorato economico
  • Direttorato per la politica interna
  • Direttorato per l'integrazione europea della Bosnia ed Erzegovina
  • Ufficio per gli affari legali

Composizione[modifica | modifica wikitesto]

L'attuale Consiglio dei ministri è presieduto dal primo ministro Denis Zvizdić (bosgnacco).

Carica Funzione Nome Partito Etnia
Presidente del Consiglio Denis Zvizdić SDA Bosgnacco
Vicepresidente Ministro del Commercio Estero Mirko Šarović SDS Serbo
Vicepresidente Ministro del Tesoro e delle Finanze Vjekoslav Bevanda HDZ BiH Croato
Ministro Esteri Igor Crnadak PDP Serbo
Ministro Interno Dragan Mektić SDS Serbo
Ministro Difesa Marina Pendeš HDZ BiH Croata
Ministro Giustizia Josip Grubeša HDZ BiH Croato
Ministro Affari civili Adil Osmanović SDA Bosgnacco
Ministro Comunicazione e trasporti Slavko Matanović DF Croato
Ministro Diritti umani e profughi Semiha Borovac SDA Bosgnacca

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]