Congettura di Scholz

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

In matematica, la congettura di Scholz (chiamata anche congettura di Scholz-Brauer o anche congettura di Brauer-Scholz) è una congettura formulata nel 1937 che dice:

l(2^n-1)\le n-1+l(n),

dove l(n) è la lunghezza della più breve catena di somme (addition chain) che genera n. La congettura è stata verificata per moltissimi casi ma, in generale, rimane un problema aperto.

Per esempio, la condizione è verificata nel caso n = 5, infatti l(5)=3 (la catena più corta che genera 5 è 1+1=2, 2+2=4, 4+1=5) e l(31)=7 (la catena più corta è 1+1=2, 2+1=3, 3+3=6, 6+6=12, 12+12=24, 24+6=30, 30+1=31) e si ha

l(2^5-1)=5-1+l(5).

Semplici ragionamenti sulla natura delle catene di somme e la rappresentazione binaria di un numero consentono di mostrare la disuguaglianza più debole:

l(2^n-1) \le 2n-2.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

matematica Portale Matematica: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di matematica