Configni (Acquasparta)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Configni
frazione
Localizzazione
Stato Italia Italia
Regione Regione-Umbria-Stemma.svg Umbria
Provincia Provincia di Terni-Stemma.png Terni
Comune Acquasparta-Stemma.png Acquasparta
Territorio
Coordinate 42°41′53″N 12°31′53″E / 42.698056°N 12.531389°E42.698056; 12.531389 (Configni)Coordinate: 42°41′53″N 12°31′53″E / 42.698056°N 12.531389°E42.698056; 12.531389 (Configni)
Altitudine 380 m s.l.m.
Abitanti 89[1] (2001)
Altre informazioni
Cod. postale 05021
Prefisso 0744
Fuso orario UTC+1
Cartografia
Mappa di localizzazione: Italia
Configni

Configni è una frazione del comune di Acquasparta (TR).

Il piccolo borgo si trova a 380 m s.l.m. ed a circa 2 km dal capoluogo: da esso si può ammirare un vasto panorama che spazia sino a Todi. Secondo i dati del censimento Istat 2001, gli abitanti sono 89 [1] (circa un centinaio secondo il sito del comune).

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Costruito in epoca medievale, è abbellito dalla presenza dei resti di due piccole rocche, che furono occupate da una guarnigione: la Rocca di Montalbano. I territori erano originariamente di pertinenza dei monaci di Farfa, ma intorno al 1000 entrò a far parte delle Terre Arnolfe. Tuttavia, in un documento del 1277 si trova che il paese prestava la sua fedeltà a Narni, offrendo un cero per la festa di San Giovenale. Per un certo periodo appartenne alla Chiesa (1399) e a Tommaso Martani (1438).

Venne poi occupato dagli Orsini (1629), che lo fortificarono, e tornò poi a Narni su ordine di Clemente XI (1708).

Nel 1831, a marzo, l'ex-ufficiale napoleonico e rivoluzionario Sercognani combatté un'aspra battaglia contro le truppe pontificie.

Economia e manifestazioni[modifica | modifica wikitesto]

L'agricoltura è praticata (olivo e vite), mentre oramai il castello è occupato da residenze private.

La seconda domenica di settembre vi si svolge la festa della Madonna Addolorata; il patrono è santo Stefano (26 dicembre).

Monumenti e luoghi d'interesse[modifica | modifica wikitesto]

  • La prima rocca era a pianta quadrangolare (XII secolo): rimane solo una delle torri angolari, oramai rudere;
  • La seconda rocca, di cui rimangono due torri quadrate unite da una costruzione con corte interna, è in buono stato di conservazione.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Dati ISTAT

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Umbria Portale Umbria: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Umbria