Conferenze internazionali per la pace de L'Aja

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Con Conferenze internazionali per la pace de L'Aja, o Conferenze per la pace dell'Aja, o semplicemente Conferenze dell'Aja si fa riferimento solitamente alle due conferenze convocate dallo zar Nicola II di Russia nel 1899 e nel 1907 per discutere i principi del diritto bellico, apportare delle modifiche alla Convenzione di Ginevra del 1864, istituire una corte permanente e limitare l'uso di armamenti mediante apposite convenzioni internazionali. La prima conferenza si tenne dal 18 maggio al 29 luglio del 1899 e vi parteciparono i rappresentanti di 26 stati presieduti dal barone russo De Staal, la seconda, dal 15 luglio al 17 ottobre 1907, vide la partecipazione di 44 stati e la proposta di convocazione da parte del presidente degli Stati Uniti Roosevelt.

La prima conferenza di pace[modifica | modifica sorgente]

Nella prima conferenza di pace (L'Aja, 18 maggio - 29 luglio 1899) si posero le basi per la definizione del moderno diritto bellico e per la costituzione della Corte Permanente di Arbitrato, la più antica istituzione con giurisdizione sovranazionale tuttora in vigore per la risoluzione di dispute internazionali, e si discussero convenzioni per il disarmo e la limitazione di armamenti altamente nocivi. Si fece riferimento alla Conferenza di Bruxelles del 1874 per "sottoporre a revisione le leggi e gli usi generali della guerra, sia per meglio determinarli, sia per tracciar loro certi limiti, affine di mitigarne per quanto è possibile l’asprezza"[1] riportato in formato pdf sul sito del Ministero della Difesa. Parteciparono 26 stati e imperi che governavano la grande maggioranza del territorio mondiale.

Convenzioni della prima conferenza di pace[modifica | modifica sorgente]

Exquisite-kfind.png Per approfondire, vedi Convenzione dell'Aia (1899).
  • Convenzione (II) sulle leggi ed usi della guerra terrestre;
  • Dichiarazione circa l'uso di proiettili che spandono gas asfissianti o deleteri;
  • Dichiarazione circa l'uso di palle che si dilatano o si schiacciano facilmente nel corpo umano;

La seconda conferenza di pace[modifica | modifica sorgente]

Durante la seconda conferenza di pace (L'Aja, 15 luglio - 17 ottobre 1907) venne ratificata la convenzione istitutiva della Corte Permanente di Arbitrato e furono firmate varie convenzioni di diritto bellico. La conferenza venne sempre promossa dallo zar russo Nicola II con il suggerimento del presidente statunitense Roosvelt. Vi parteciparono 44 paesi, tra cui tutti gli stati latino-americani.

Convenzioni della seconda conferenza di pace[modifica | modifica sorgente]

Exquisite-kfind.png Per approfondire, vedi Convenzione dell'Aia (1907).
  • Convenzione (I) per il regolamento pacifico delle controversie internazionali;
  • Convenzione (II) contro l'uso della forza per il recupero di crediti e debiti contratti da altri stati;
  • Convenzione (III) sull'apertura delle ostilità;
  • Convenzione (IV) su Leggi ed Usi della Guerra Terrestre ed allegato regolamento;
  • Convenzione (V) sui diritti e doveri delle potenze neutrali in caso di guerra terrestre;
  • Convenzione (VI) sul regime delle navi mercantili nemiche all'inizio delle ostilità;
  • Convenzione (VII) sulla trasformazione delle navi mercantili in navi da guerra;
  • Convenzione (VIII) sulla posa di mine sottomarine di contatto non ancorate;
  • Convenzione (IX) sul bombardamento da parte di forze navali in tempo di guerra;
  • Convenzione (X) per la modifica del diritto bellico marittimo in conformità con i principi della Convenzione di Ginevra;
  • Convenzione (XI) sulle restrizioni all'esercizio del diritto di cattura nella guerra marittima;
  • Convenzione (XII) non ratificata
  • Convenzione (XIII) relativa ai diritti ed ai doveri delle potenze neutrali in caso di guerra marittima;
  • Dichiarazione relativa al divieto di lanciare proiettili ed esplosivi dall'alto di aerostati.

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ Dal prologo della Convenzione del 1899 Convenzioni di pace dell'Aja. URL consultato il 03-01-2011.

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

  • Testi delle convenzioni in italiano sul sito del Ministero della Difesa: [1]
  • Testi in inglese e francese delle convenzioni per l'istituzione della Corte permanente di arbitratro sul sito della CPA [2]
  • Testi in inglese sul sito del Progetto Avalon, Università di Yale [3]