Conferenza episcopale venezuelana

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

La Conferenza episcopale del Venezuela (Conferencia Episcopal Venezolana, CEV) è un organismo della chiesa cattolica che riunisce l’episcopato del Venezuela.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

La CEV nasce ufficialmente nel 1973, quando la Santa Sede approva gli statuti. Nel 1974 si riunisce la prima assemblea plenaria, alla presenza di 7 arcivescovi e 25 vescovi.

Membri ed organismi[modifica | modifica wikitesto]

Fanno parte della CEV arcivescovi e vescovi (titolari, emeriti, coadiutori) della chiesa cattolica in Venezuela, comprensivo dell'esarca apostolico dei melchiti, dell'Esarca apostolico dei Siri e dell'ordinario militare.

I principali organismi di cui si compone sono:

  • l’assemblea plenaria: organo supremo della CEV, costituito da tutti i suoi membri;
  • le commissioni episcopali: organi di studio, di supervisione, di analisi delle situazioni e delle realtà del Paese, di azione pastorale;
  • la commissione permanente: ha come scopo quello di esaminare e supervisionare alla realizzazione dei progetti pastorali;
  • il segretariato permanente: organo responsabile dell’informazione, dell’esecuzione e del coordinamento delle decisioni e delle attività programmate.

Elenco dei presidenti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]