Conferenza episcopale di Francia

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Se riscontri problemi nella visualizzazione dei caratteri, clicca qui.


La Conferenza episcopale francese (in francese: Conférence des évêques de France) è una struttura della Chiesa cattolica che raggruppa tutti i vescovi francesi, sia della Francia metropolitana e della Francia d'Oltremare e il Principato di Monaco.

Fanno parte della Conferenza il vescovo dell'Eparchia degli armenti e l'esarco degli ucraini in Francia, i vicari apostolici e i prefetti apostolici dei Dipartimenti d'Oltre-Mare, gli amministratori apostolici e gli amministratori diocesani che esercitano il loro incarico in Francia. I vescovi dei Territori d'Oltre-Mare fanno invece parte della Conferenza episcopale del Pacifico, ma partecipano alla Conferenza episcopale francese con ruolo meramente consultivo.

Fondata nel 1966, per prendere il posto dell'Assemblea dei cardinali e degli arcivescovi di Francia, sorta nel 1945. Corrisponde a una richiesta della Santa Sede del 1919. La Conferenza episcopale francese si riunisce, in assemblea plenaria ogni anno a Lourdes, nella quale vengono prese le decisioni riguardo alla Chiesa cattolica in Francia. È strutturata in 10 commissions e in quattro comités.

I presidenti[modifica | modifica wikitesto]

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]