Conestoga (carro)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Replica moderna di un carro coperto

Il Conestoga era un carro trainato da animali a ruote alte adatto al trasporto pesante. Questo tipo di carro venne intensamente utilizzato durante il periodo dell' espansione verso l'Ovest negli USA che avvenne tra la fine del 1700 e durante il secolo successivo.

Il mezzo era abbastanza grande da poter trasportare un carico di 7 tonnellate. Il traino poteva essere assicurato da 4 o 8 cavalli oppure da una dozzina di muli o buoi ed era concepito per viaggiare lungo i prati, i sentieri e su un terreno montuoso di difficoltà media.

Da questo carro venne ricavata una versione più piccola, peraltro molto simile, che prese il nome di Prairie Shooner che venne adoperato principalmente dai coloni nel duro e difficile viaggio lungo le vie create nella parte nord degli USA quali l'Oregon Trail, il Chimholm Trail o l'Highland Trail. Questo carro era stato espressamente realizzato per poter attraversare le grandi pianure americane.

Storia[modifica | modifica sorgente]

Dipinto di Carl Christian Anton Christensen raffigurante una colonna di carri

Il primo Conestoga comparve attorno al 1725 in Pennsylvania e sembra che fosse stato introdotto in America da coloni mennoniti tedeschi residenti in quell'area. Lo stesso nome deriva dalla Conestoga Valley che appunto si trova in quella regione.

Dopo la guerra di Indipendenza Americana venne utilizzato per alimentare il commercio tra Pittsburgh e l'Ohio. Nel 1820 la tariffa per il trasporto era di un dollaro per 100 pounds per 100 miglia (1 dollaro x 46 kg x 161 km). La velocità media di questi trasporti era di circa 25 km al giorno. I carri Conestoga venivano spesso riuniti in convogli e il carro rimase il principale mezzo di trasporto terrestre sulla catena dei Monti Appalachi fino all'avvento della ferrovia.

Successivamente giocò un ruolo fondamentale lungo il Santa Fe Trail, un percorso lungo il quale era possibile far viaggiare i carri a pieno carico effettuando un limitato numero di soste.

Il mezzo però si rivelò troppo grande per le esigenze dei coloni che seguivano le rotte a Nord, molto più difficili rispetto a quelle meridionali, per cui si rese necessario svilupparne una versione più piccola, il Prairie Schooner appunto, più adatto a queste vie.

Caratteristiche[modifica | modifica sorgente]

Di tutti i mezzi di trasporto con cui venne compiuto lo sviluppo dell'Ovest americano il Conestoga è senza dubbio il più importante e riconoscibile. Con le sue forme curve e aggraziate poteva essere riconosciuto anche da lontano.

Il design del mezzo era molto pratico e pensato per essere utilizzato anche in periodi caratterizzati da cattive condizioni meteorologiche. La forma del carro era squadrata e ricordava quella di una scatola.

Il pianale del carro era inclinato leggermente verso il centro dello stesso evitando così la possibilità che il carico, ed in particolare i barili, scivolassero fuori nelle salite. Le grandi ruote erano realizzate in legno duro e dotate di uno spesso cerchione di ferro. Con la loro stessa grandezza resistevano meglio al fango mentre le ruote anteriori, di diametro inferiore, riducevano il raggio di sterzata del mezzo.

Se necessario, durante i guadi di fiumi o di altri corsi d'acqua, le ruote potevano venire rimosse e il mezzo usato come una chiatta galleggiante che veniva trainata dalla riva. Con la sua forma che ricordava una imbarcazione il carro era anche soprannominato la nave del commercio interno.

Il Prairie Schooner (in it. goletta della preteria) era molto simile al Conestoga ma differiva da questo per la copertura, di solito in tessuto di colore bianco, e per le dimensioni, la metà circa di quelle del Conestoga.

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

trasporti Portale Trasporti: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di trasporti