Concorrenza sleale (film)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Concorrenza sleale
Concorrenza sleale Abatantuono.PNG
Diego Abatantuono in una scena del film
Titolo originale Concorrenza sleale
Paese di produzione Italia, Francia
Anno 2001
Durata 110 min
Colore colore
Audio sonoro
Genere drammatico
Regia Ettore Scola
Soggetto Furio Scarpelli
Sceneggiatura Furio Scarpelli, Giacomo Scarpelli, Ettore Scola, Silvia Scola
Produttore Franco Committeri
Fotografia Franco Di Giacomo
Montaggio Raimondo Crociani
Effetti speciali Fabrizio Storaro
Musiche Armando Trovajoli
Scenografia Luciano Ricceri
Interpreti e personaggi
Doppiatori italiani
Premi

Concorrenza sleale è un film del 2001 diretto da Ettore Scola.

Questo film è riconosciuto come d'interesse culturale nazionale dalla Direzione generale per il cinema del Ministero per i Beni e le Attività Culturali italiano, in base alla delibera ministeriale del 7 marzo 2000.

Trama[modifica | modifica sorgente]

Roma, 1938: Umberto Melchiorri e Leone Della Rocca sono due commercianti di stoffa che lavorano sulla stessa via. Il primo, un milanese cattolico, prepara abiti su misura mentre il secondo, un ebreo romano, vende capi confezionati.

I due commercianti sono perennemente in concorrenza. Essi adottano continuamente svariate strategie per attrarre i clienti nei propri negozi e molto spesso litigano per futili motivi. Il loro pessimo rapporto subisce una radicale svolta, dopo la promulgazione delle leggi razziali in Italia. Umberto comincia dunque a trattare con più rispetto il "rivale", consapevole del tragico periodo che quest'ultimo sta attraversando, costretto a chiudere anche il suo negozio. Il film si conclude con la partenza della famiglia di Leone verso il ghetto di Roma, con i due che nel frattempo hanno stretto amicizia: lo stesso Umberto era andato a trovare Leone, quando costui, a causa delle continue vessazioni a suo danno, si era ammalato. Questo finale lascia intuire che Leone non farà più ritorno nella sua città, essendo destinato probabilmente ad un campo di concentramento nazista.

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

Cinema Portale Cinema: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Cinema