Conclave del 1404

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Conclave del 1404
Sede vacante.svg
Papa Innocenzo VII
Papa Innocenzo VII
Durata Dal 10 ottobre al 17 ottobre 1404
Partecipanti 9
Decano Pietro Pileo da Prata
Camerlengo Cosimo de' Migliorati
Protodiacono Ludovico Fieschi
Eletto Innocenzo VII (Cosimo de' Migliorati)
 

Il conclave del 1404 venne convocato a seguito della morte del papa Bonifacio IX e si concluse con l'elezione del papa Innocenzo VII.

Situazione generale[modifica | modifica sorgente]

Fu uno dei conclavi del periodo del Grande Scisma d'Occidente. Diversi ecclesiastici e laici esortarono i cardinali romani a non eleggere il successore di papa Bonifacio IX e di riconoscere Benedetto XIII di Avignone come papa o, almeno, di aspettare la sua morte e solo poi di eleggere il nuovo papa. Tra i sostenitori di questo punto di vista ci fu il cardinale protodiacono Ludovico Fieschi che non partecipò al conclave e più tardi non ne riconobbe il suo risultato.

Nonostante ciò, nove cardinali presenti a Roma entrarono in Conclave il 10 ottobre. Inizialmente sottoscrissero la capitolazione del conclave, che obbligava gli elettori a fare tutto ciò che era possibile (compresa l'abdicazione) per ristabilire l'unità della Chiesa. Dopo sette giorni di deliberazioni il cardinale camerlengo Cosimo de' Migliorati fu eletto papa all'unanimità prendendo il nome di Innocenzo VII. Cinque giorni dopo il cardinal Fieschi abbandonò ufficialmente l'obbedienza romana[1] e riconobbe Benedetto XIII di Avignone come vero papa, così il rito dell'incoronazione papale dell'11 novembre fu eseguito dal nuovo cardinale protodiacono Landolfo Maramaldo[2].

Collegio cardinalizio[modifica | modifica sorgente]

Exquisite-kfind.png Per approfondire, vedi Collegio cardinalizio.

Cardinali presenti[modifica | modifica sorgente]

Cardinali assenti[modifica | modifica sorgente]

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ (EN) S. Miranda: Ludovico Fieschi
  2. ^ (EN) S. Miranda: Pope Innocent VII

Fonti[modifica | modifica sorgente]

cattolicesimo Portale Cattolicesimo: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di cattolicesimo