Conclave del 1294

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Conclave del 1294
Sede vacante.svg
Papa Bonifacio VIII
Papa Bonifacio VIII
Durata Dal 23 al 24 dicembre 1294
Luogo Castel Nuovo, Napoli
Partecipanti 22
Scrutini 3
Decano Ugo Aycelin de Billom
Vice Decano Gerardo Bianchi
Camerlengo Tommaso d'Ocre
Protodiacono Matteo Rubeo Orsini
Eletto Bonifacio VIII (Benedetto Caetani)
 

Il conclave del 1294 venne convocato dopo che Papa Celestino V ebbe rinunciato al soglio di Pietro il 13 dicembre 1294. Secondo le norme stabilite da Gregorio X nella costituzione apostolica Ubi Periculum, ripristinata proprio da Celestino V, dieci giorni dopo la rinuncia il collegio cardinalizio si riunì in conclave. Il 23 dicembre il conclave ebbe pertanto inizio. Al primo scrutinio, secondo notizie peraltro prive di conferma, avrebbe raggiunto la maggioranza dei voti il cardinale Matteo Orsini, che avrebbe però rifiutato la nomina[1]. Si sarebbe così arrivati al terzo scrutinio, il 24 dicembre, quando fu eletto papa il cardinale Benedetto Caetani, che assunse il nome pontificale di Bonifacio VIII.

I cardinali[modifica | modifica sorgente]

Al conclave del 23-24 dicembre 1294 parteciparono sicuramente 22 cardinali. Un 23º, Francesco Ronci, non partecipò forse in quanto già morto (egli morì in data incerta dopo il 13 ottobre).

Non partecipò al conclave il cardinale

Di questi 11 erano stati creati da Celestino V nel suo unico concistoro, cinque da Niccolò IV, uno da Onorio IV, uno da Martino IV, due da Niccolò III e uno da Urbano IV.

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ La notizia è fornita da Salvador Miranda, The Cardinals of the Holy Roman Church ( http://www2.fiu.edu/~mirandas/bios1262.htm#Orsini ), ma non sono indicate le fonti e, soprattutto, occorre esaminare in merito le posizioni dei massimi storici italiani che si sono occupati di quel periodo: mentre Falco e Duprè Thesèider non riportano assolutamente questa notizia, molto dettagliate e puntuali sono viceversa le informazioni fornite da Agostino Paravicini Bagliani, Bonifacio VIII, op. cit.; lo storico lombardo dice inizialmente (cap. V, pag. 69) che Matteo Rubeo Orsini «non poteva sperare di essere eletto» poiché non disponeva dei voti necessari; due pagine dopo (pag. 71, nota 13) viene riportata la notizia dei tre scrutini, nel primo dei quali l'Orsini avrebbe raggiunto la maggioranza: Paravicini Bagliani nota peraltro che l'unico a dare questa notizia è un cronista tedesco dell'epoca, Sigfido di Ballhausen, che elaborò il suo scritto all'epoca dello scontro tra Bonifacio ed i Colonna, probabilmente informato dagli stessi Colonna, il che rende perlomeno sospetta questa testimonianza, come dice anche Peter Herde, Die Wahl Bonifaz' VIII..., Roma, 1994. Pertanto su questa informazione appare opportuno usare il condizionale.
  2. ^ a b Francesco Ronci e Nicolas de Nonancour de l'Aide furono creati cardinali da papa Celestino V il 18 settembre 1294, il Ronci con il titolo di San Lorenzo in Damaso e il Nonancour con il titolo di San Marcello ma alla morte del cardinale Francesco Ronci, il Nonancour optò per quest'ultimo titolo. La data precisa in cui morì il Ronci non è nota, si sa che avvenne dopo il 13 ottobre 1294. Il tutto accadde mentre era in corso il conclave che elesse al soglio pontificio Papa Bonifacio VIII. ((EN) The Cardinals of the Holy Roman Church - L'Aide. URL consultato il 5 giugno 2010. - The Cardinals of the Holy Roman Church - Ronci. URL consultato il 5 giugno 2010.)
cattolicesimo Portale Cattolicesimo: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di cattolicesimo