Concerto per violoncello e orchestra (Margola)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Il Concerto per violoncello e orchestra, op. 91 è una tra le composizioni più importanti di Franco Margola. Dedicato al famoso violoncellista spagnolo Gaspar Cassadó (Barcellona, 1897 - Madrid, 1966) il concerto "ebbe tre diverse versioni, dalle quali Margola attinse il materiale per la stesura definitiva avventuta nel 1949. Alla creazione di questa versione finale contribuirono anche i consigli dello stesso Cassadó, a cui il lavoro era destinato, oltre che dedicato"[1].

L'opera si compone di 3 movimenti:

  • Allegro vivo - Adagio - Allegro - Adagio - Allegro
  • Calmo
  • Allegro - Tempo di Siciliana - Allegro

Organico orchestrale[modifica | modifica sorgente]

2 flauti, 2 oboi, 2 clarinetti in Do, 2 fagotti, 3 corni in Fa, 3 trombe in Do, pianoforte, timpani, violoncello solista ed archi.

Discografia[modifica | modifica sorgente]

  • Orazio Fiume (Overture per Orchestra), Franco Margola (Concerto per violoncello e orchestra) & Ottorino Respighi (Adagio con variazioni per violoncello e orchestra). Orchestra della Fondazione "Teatro Verdi" di Trieste, violoncello Jacopo Francini, direttore Paolo Longo. CD Rainbow Classical, cat. n. RW20100906.

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ Violoncello Concerto Op. 91, NOMOS Edition, Nms 025, partitura orchestrale, Urtext - prima edizione, Trieste 2011, p. XV.
musica Portale Musica: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di musica