Concerto per pianoforte e orchestra n. 6

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Concerto per pianoforte e orchestra n. 6
Compositore Wolfgang Amadeus Mozart
Numero d'opera Catalogo Köchel: K 238
Epoca di composizione Salisburgo, gennaio 1776
Prima esecuzione Monaco, 4 ottobre 1777, pianista e direttore Mozart
Pubblicazione Hummel, Berlino 1792
Durata media 20 minuti
Organico

solista (pianoforte), 2 oboi, 2 flauti (nell'andante), 2 corni, archi

Movimenti
  • allegro aperto (4/4, Si bemolle maggiore)
  • andante un poco adagio (3/4, Mi bemolle minore)
  • rondeau - allegro (2/2, Si bemolle maggiore)

Il concerto per pianoforte e orchestra n. 6 K 238, non risulta essere stato commissionato, ma probabilmente lo stesso Mozart lo compose per se stesso o lo destinò a qualche allieva o alla sorella.

Composto nel 1776, assieme al K 242, al K 246 e al K 271 (legati però ad una committenza), risente dell'influenza del gusto francese e salisburghese, e forse anche dei Sei Concerti Op. 13 di Johann Christian Bach.

Sin dalle prime battute, il concerto K 238 dimostra un carattere tranquillo, in cui prevale l'andamento cantabile sulla ricerca del virtuosismo. L' andante un poco adagio si rifà alla struttura della sonata bipartita, attraverso la presenza di due parti bilanciate tra loro ma allo stesso tempo contrapposte. Il terzo tempo, invece è nello stile francese del rondeau, e vede il succedersi del tema, di tre episodi intermedi e delle riprese, con l'orchestra che finalmente assume un ruolo più importante nei confronti del solista. La mancata ricerca di virtuosismo si ripercuote anche nella conclusione del concerto, che termina con un piano, dopo l'ultima esposizione del tema eseguita dall'orchestra, privata dell'apporto del solista.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Minardi, Gian Paolo. I Concerti per pianoforte e orchestra di Mozart, Pordenone, Studio Tesi, 1990 ISBN 88-7692-245-8
  • Rattalino, Piero. Il concerto per pianoforte e orchestra, Firenze, Giunti Ricordi, 1988 ISBN 88-09-20117-5
musica classica Portale Musica classica: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di musica classica