Concerto in fa

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
(Reindirizzamento da Concerto in Fa (Gershwin))
Concerto in fa
Compositore George Gershwin
Tonalità fa maggiore
Tipo di composizione concerto
Epoca di composizione 1925
Prima esecuzione New York, Carnegie Hall, 3 dicembre 1925
Durata media 32 minuti
Organico

pianoforte solo e orchestra:
due flauti e ottavino, due oboi e corno inglese, due clarinetti e clarinetto basso in si bemolle, due fagotti, quattro corni in fa, tre trombe in si bemolle, tre tromboni e tuba, tre timpani, grancassa, glockenspiel, xilofono, tamburo militare, woodblock, frusta, piatti a due, piatto sospeso, triangolo e gong, archi

Movimenti

vedi testo

Il concerto in fa è una composizione di George Gershwin per pianoforte solo ed orchestra. Rappresenta il momento in cui l'autore, dopo il successo della popolarissima Rapsodia in blu, intende essere considerato come compositore a tutti gli effetti e quindi in grado di orchestrare da solo le proprie opere (cosa che non era stata ancora possibile nel caso della rapsodia).

Fu scritto su commissione del direttore d'orchestra Walter Damrosch, che presentò per la prima volta l'opera dirigendo la New York Symphony Orchestra con il solista Gershwin. Alterna momenti in cui si avverte un possibile influsso di Rachmaninov ad altri in cui prevale nettamente l'impronta di jazz sinfonico.

Struttura dell'opera[modifica | modifica sorgente]

Il concerto è articolato in tre movimenti, rispettando la forma tradizionale di qualsiasi altro concerto:

  1. Allegro
  2. Adagio - Andante con moto
  3. Allegro agitato

Il terzo movimento reintroduce in parte i temi musicali dei primi due.

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]