Concattedrale di Mérida

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Cattedrale di santa Maria Maggiore
Catedral de santa María la Mayor
Stato Spagna Spagna
Località Escudo de Mérida.svgMérida
Religione Cristiana cattolica di rito romano
Titolare Maria
Diocesi Arcidiocesi di Mérida-Badajoz
Stile architettonico romanico e gotico
Inizio costruzione 1230
Completamento 1579

La cattedrale di santa Maria Maggiore (in spagnolo: catedral de santa María la Mayor) è il principale luogo di culto del comune di Mérida, in Spagna, concattedrale dell'arcidiocesi di Mérida-Badajoz.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

L'attuale tempio fu costruito sopra l'antica cattedrale di Santa Maria di Gerusalemme, sede dell'arcidiocesi visigota di Augusta Emerita.[1] Nel 1994, con la bolla di papa Giovanni Paolo II, torna ad essere a capo della nuova diocesi di Mérida-Badajoz.

Arte[modifica | modifica wikitesto]

Immagine barocca di Maria Immacolata

L'edificio presenta forma rettangolare ed è suddiviso in tre navate da pilastri con pianta quadrata. La navata centrale è ampia all'incirca il doppio di quelle laterali. All'interno della cattedrale sono presenti opere d'arte di pregevole valore, come il Cristo della O e l'Immacolata concezione.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Concattedrale di santa María de la Asunción. URL consultato il 29 giugno 2013.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]