Conall mac Taidg

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Conall mac Taidg (... – 807 circa) è stato re dei Pitti.

Davvero poco si sa su di lui. Viene menzionato due volte negli annali irlandesi, fonte molto importante per la storia della Gran Bretagna settentrionale del periodo attorno all'800. Appare anche nelle tarde liste dei re.

La Cronaca d'Irlanda sopravvive in manoscritti tardi. Di questi gli Annali dell'Ulster contengono due notizie su Conall. La prima, per l'anno 789, ricorda "una battaglia tra i Pitti nella quale Conall figlio di Tadc fu sconfitto e scappò; e Costantino fu il vincitore". Costantino è Caustantín mac Fergusa (morto nell'820), re di Fortriu. La seconda notizie, per l'anno 807, riporta l'"uccisione di Conall figlio di Tadc da parte di Conall figlio di Aedacán a Cenn Tíre". Cenn Tíre è il Kintyre e Conall figlio di Aedacán è Conall mac Áedáin.

Di fatto Conall non è incluso in nessun materiale genealogico giutno fino a noi, cosa comunque normale per i documenti dell'epoca. Potrebbe essere identificato col Canaul figlio di Tarla'a, figlio di Tang, menzionato nel Manoscritto Poppleton. Avrebbe regnato per cinque anni prima di Caustantín mac Fergusa, che avrebbe dato vita al regno di Alba. Secondo William Forbes Skene Conall era un re dei Pitti. Successive interpretazioni hanno fatto di lui prima un sovrano dei Pitti e poi, dopo la sua espulsione ad opera di Caustantín, un re di Dál Riata. Recenti interpretazioni fanno di lui un re ad Argyll, ma non il sovrano supremo.

Bibliografia[modifica | modifica sorgente]

  • Alan Orr Anderson, Early Sources of Scottish History A.D 500–1286, vol. 1. Ristampato con correzioni, Stamford, Paul Watkins, 1990. ISBN 1-871615-03-8
  • Marjorie Ogilvie Anderson, Kings and Kingship in Early Scotland, 1980, Scottish Academic Press, Edimburgo. ISBN 1-871615-03-8
  • John Bannerman, The Scottish Takeover of Pictland and the relics of Columba in Dauvit Broun e Thomas Owen Clancy (ed.) Spes Scotorum: Saint Columba, Iona and Scotland, Edimburgo, T e T Clark, 1999 ISBN 0-567-08682-8
  • Dauvit Broun, Dunkeld and the origins of Scottish Identity in Dauvit Broun e Thomas Owen Clancy (ed), op. cit.
  • Dauvit Broun, Pictish Kings 761–839: Integration with Dál Riata or Separate Development in Sally M. Foster (ed.) The St Andrews Sarcophagus: A Pictish masterpiece and its international connections, Four Courts, Dublino, 1998. ISBN 1-85182-414-6
  • Clancy, Thomas Owen, Iona in the kingdom of the Picts: a note in The Innes Review, vol. 55, n. 1, 2004, pagg. 73–76. ISSN 0020-157X
  • Alex Woolf, From Pictland to Alba, 789–1070 in The New Edinburgh History of Scotland, Edimburgo University Press, Edimburgo, 2007. ISBN 978-0-7486-1234-5


Predecessore Re dei Pitti Successore
Drest 787-789 Caustantín
Predecessore Re di Dál Riata Successore
sconosciuto ca. 805-807 Conall mac Áedáin