Compact Video Cassette

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Compact Video Cassette
Cvc-recorder v2.jpg

Il Compact Video Cassette (CVC) è un formato di videoregistrazione oriantata all'utenza domestica. È stato uno dei primi formati di videoregistrazione ad impiegare un nastro più piccolo del VHS e del Betamax, già esistenti all'epoca della sua introduzione. Lo sviluppo del formato si deve alla giapponese Funai Electronics. Il primo modello messo in vendita fu il Model 212 del 1980. Il sistema, che comprendeva anche una telecamera portatile, era molto piccolo e leggero per l'epoca.

Il formato CVC usava una cassetta lievemente più grande di una cassetta audio, contenente un nastro da un 1/4", con durate di 30, 45 e 60 minuti.

Specifiche tecniche[modifica | modifica wikitesto]

La Technicolor, partner del progetto del modello 212, intendeva competere con il formato cinematografico Super 8. Ma il tubo di ripresa Vidicon usato per telecamera era poco sensibile, un limite scoraggiante per l'uso domestico. Inoltre, il nastro di larghezza ridotta era piuttosto sensibile ai drop out.

Anche la Grundig produsse dei modelli compatibili con il sistema.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]