Commiphora wightii

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Progetto:Forme di vita/Come leggere il tassoboxCome leggere il tassobox
Gugul
Missing.png
Commiphora wightii
Stato di conservazione
Status none DD.svg
Dati insufficienti[1]
Classificazione scientifica
Dominio Eukaryota
Regno Plantae
Divisione Magnoliophyta
Classe Magnoliopsida
Ordine Sapindales
Famiglia Burseraceae
Genere Commiphora
Specie C. wightii
Nomenclatura binomiale
Commiphora wightii
Sinonimi

Commiphora mukul

Il Gugul (Commiphora wightii) è una pianta della famiglia delle Burseraceae, da cui si estrae la mirra.

Descrizione[modifica | modifica sorgente]

Pianta di aspetto cespuglioso o di albero alto fino a 2 metri dalla corteccia rugosa e sprovvisto di foglie perlomeno nei mesi caldi se non quasi tutto l'anno.

I suoi fiori sono rosa e producono una drupa che termina a punta.

Preferisce le zone semidesertiche, viene coltivata in Medio Oriente.

Resina di Gugul.

Facendo delle incisioni sulla corteccia, fuoriesce una gommoresina chiamata mirra.

Nomi in altre lingue[modifica | modifica sorgente]

  • Inglese: Salaitree, Gum-gugul, Indian Bedellium.
  • Sanscrito: Guggula, Guggulu, Kou-shikaha.
  • Hindu: Gugal, Gugala, Guggul.

Utilizzi[modifica | modifica sorgente]

Usi medici[modifica | modifica sorgente]

Avvertenza
Le informazioni riportate non sono consigli medici e potrebbero non essere accurate. I contenuti hanno solo fine illustrativo e non sostituiscono il parere medico: leggi le avvertenze.

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ (EN) Commiphora wightii in IUCN Red List of Threatened Species, Versione 2014.2, IUCN, 2014.

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

botanica Portale Botanica: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di botanica