Comita di Gallura

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Comita Spanu (Gallura, ... – ...) fu Giudice di Gallura dal 1133 al 1146 circa, probabilmente era figlio e successore di Costantino II di Gallura.

Attorno all'anno 1130 Comita, assieme agli altri Giudici Gonario II di Torres e Costantino I di Arborea, fece giuramento di omaggio all'Arcidiocesi di Pisa. Di nuovo, nel 1132, Comita fu presente ad Ardara, il palazzo giudicale di Logudoro, per porre omaggio a Ruggero Arcivescovo di Pisa. Questo atto aiutò a stabilire per un certo periodo la supremazia Logodurese nell'isola, grazie anche all'appoggio Pisano.

Comita ebbe cinque figli:

  • Costantino, che dopo il matrimonio con Anna, figlia di Barisone II di Arborea dal 1199 agì quale Giudice di Arborea.
  • Maria (morta circa nel 1173)
  • Comita (morto dopo il1185)
  • Elena (morta circa nel 1159)
  • Furat

Bibliografia[modifica | modifica sorgente]

Predecessore Giudice di Gallura Successore
Costantino II Spanu 1133-1146 Costantino III di Gallura