Come d'incanto

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Come d'incanto
Come d'incanto.jpg
Titolo tratto dal trailer del film
Titolo originale Enchanted
Paese di produzione USA
Anno 2007
Durata 103 min
Colore colore
Audio sonoro
Genere commedia, musicale, fantastico, sentimentale, animazione
Regia Kevin Lima
Sceneggiatura Bill Kelly
Produttore Barry Josephson, Barry Sonnenfeld
Casa di produzione Josephson Entertainment, Right Coast Productions
Distribuzione (Italia) Walt Disney Pictures
Fotografia Don Burgess
Montaggio Gregory Perler, Stephen A. Rotter
Musiche Alan Menken, Stephen Schwartz
Scenografia Stuart Wurtzel
Interpreti e personaggi
Doppiatori italiani

Come d'incanto (Enchanted) è un film del 2007 diretto da Kevin Lima.

Prodotto dalla Walt Disney Pictures, è a metà fra il cartone animato ed il live action. L'uscita nelle sale cinematografiche negli USA è stata il 21 novembre 2007, in quelle italiane il 7 dicembre 2007.[1]

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Nel regno animato di Andalasia, nel mondo delle fiabe, la giovane e spensierata Giselle sogna di incontrare un uomo con cui scambiare il “bacio del vero amore”. Un bel giorno, Giselle conosce Edward, il principe di Andalasia: i due si innamorano all’istante e decidono di sposarsi il giorno dopo. La perfida regina Narissa, matrigna di Edward, teme tuttavia che il matrimonio del figliastro comporterà per lei la perdita della corona; così, il giorno delle nozze, Narissa, che è anche una potentissima strega, inganna Giselle e la spedisce attraverso una fontana incantata in “un luogo in cui nessuno vive felice e contento”: New York.

Nel mondo reale, Robert Philip è un disilluso e prosaico avvocato newyorkese, divorziato e con una figlia di sei anni, Morgan, che sente molto la mancanza della madre; Robert, pur consapevole di ciò, vuole che Morgan capisca subito le difficoltà della vita e per questo non le racconta mai le favole, non volendo che Morgan provi le stesse delusioni che un tempo ha provato lui. Robert è anche in procinto di fare la proposta di matrimonio alla fidanzata, Nancy, dal carattere decisamente più sognatore. Mentre stanno rientrando a casa, Robert e Morgan si imbattono in una Giselle alquanto confusa che ha scambiato un cartellone pubblicitario ritraente una fiabesca dimora per il castello di Andalasia; Robert, pur riluttante, su insistenza di Morgan decide di ospitare la ragazza, che non tarda a scombussolare le vite di entrambi.

Robert è dapprima spiazzato e un po’ infastidito dal romantico e canterino candore di Giselle (e soprattutto dall’abitudine della ragazza di usare le tende di casa sua per farne degli abiti); suo malgrado, tuttavia, comincia lentamente ad essere contagiato dall’incrollabile fiducia di Giselle nel potere dell’amore e dei sogni, fino a scoprirsi attratto dalla strana ragazza. Anche Giselle, che parlando con Robert ha scoperto degli aspetti dell’amore e del rapporto di coppia di cui ignorava l’esistenza, comincia a provare qualcosa per lui.

Intanto, in Andalasia, Edward viene avvertito dell’accaduto da Pip, lo scoiattolo parlante di Giselle, e senza esitare si getta nella fontana incantata per raggiungere e salvare l’amata, seguito da Pip. Narissa, allora, gli sguinzaglia dietro il viscido servitore Nathaniel, a cui consegna tre mele avvelenate con cui eliminare una volta per tutte Giselle. Pip si accorge ben presto del doppiogioco di Nathaniel, ma ha perduto la capacità di parlare appena arrivato nel mondo reale e non riesce ad avvisare Edward, che puntualmente e comicamente travisa i tentativi dello scoiattolo di metterlo in guardia. Nathaniel, comunque, fallisce ogni tentativo di eliminare Giselle, anche a causa dell'interferenza di Pip, mandando su tutte le furie Narissa.

Dopo diverse peripezie e malgrado i continui depistaggi da parte di Nathaniel, il principe Edward riesce a trovare l’amata e a ricongiungersi con lei. Giselle, però, si accorge di essere cambiata nel tempo trascorso nel mondo reale e che l’amore gioioso e spensierato di cui finora si era sempre accontentata non è più abbastanza per lei; così, prima di tornare in Andalasia, chiede a Edward un appuntamento per trascorrere insieme del tempo, in modo da conoscersi meglio e fare chiarezza nei propri sentimenti. Edward non comprende i dubbi di Giselle, ma per amore di lei accetta di accompagnarla ad un ballo che si terrà a New York quella sera, a cui parteciperanno anche Robert e Nancy.

La regina Narissa, esasperata dai continui fallimenti di Nathaniel, decide di venire lei stessa nel mondo reale per eliminare una volta per tutte Giselle. La sera del ballo, con una scusa e sotto mentite spoglie, riesce a far mordere a Giselle l’ultima mela avvelenata alla ragazza, che piomba così in un sonno eterno da cui potrà essere svegliata solo se le verrà dato il bacio del vero amore. Edward si affretta ad eseguire, ma Giselle si risveglia solo in risposta al bacio di Robert: è lui e non Edward il vero amore di Giselle.

Narissa, furiosa e decisa a vendicarsi a tutti i costi, si trasforma in un gigantesco drago e rapisce Robert; in un curioso ribaltamento di ruoli è proprio Giselle, armata della spada di Edward e con l’aiuto di Pip, a sconfiggere una volta per tutte la crudele strega. Robert e Giselle festeggiano la dipartita di Narissa e la vittoria dei sentimenti scambiandosi un bacio.

Qualche tempo dopo, Giselle vive felicemente a New York con Robert e Morgan ed è diventata una stilista di successo; Nathaniel, redento dopo essersi reso conto della malvagità di Narissa, è rimasto anche lui nel mondo reale ed è diventato un famoso scrittore; Edward e Nancy, che si sono scoperti attratti l’uno dall’altro la sera del ballo (complice una scarpetta di Giselle) si sono sposati e vivono felici in Andalasia.

Colonna sonora[modifica | modifica wikitesto]

Exquisite-kfind.png Per approfondire, vedi Enchanted (colonna sonora).

Nella versione italiana, le canzoni sono eseguite dalla cantante genovese Giulia Ottonello, già interprete di musical di successo come Cantando sotto la pioggia, Cats e Squali. Della sedicesima traccia esiste una versione in italiano dal titolo Splende sempre il sole

Tracce[modifica | modifica wikitesto]

  1. Il bacio del vero amore
  2. Lavorando insieme
  3. Dille che l'ami
  4. Così vicini (interpretata da Luca Velletri)
  5. Splende sempre il sole
  6. Andalasia
  7. Nel bene
  8. L'addio di Robert
  9. Nathaniel e Pip
  10. La ricerca del Principe Edward
  11. Le ragazze fanno shopping
  12. Arriva Narissa
  13. La fine della favola
  14. Suite Come D'incanto
  15. That's Amore (interpretata da James Marsden)
  16. Ever Ever After (interpretata da Carrie Underwood)

Citazioni e riferimenti ad altre opere[modifica | modifica wikitesto]

Immagine durante la lavorazione del film

Oltre ai riferimenti palesi a Biancaneve e Cenerentola, il film mostra come omaggio una ricchissima presenza di citazioni di altri film (e di due fiabe):

  • All'inizio del film, Giselle dice di aver sognato il suo principe, così come fa Aurora ne La bella addormentata nel bosco; anche i movimenti di Giselle ricordano quelli di Aurora nel momento in cui racconta del "principe dei suoi sogni".
  • La posizione della scultura di legno realizzata da Giselle è uguale a quella della statua del principe Eric ne La sirenetta.
  • Giselle si appoggia alla statua del principe nella stessa maniera di Megara con quella di Hercules mentre canta.
  • Robert esercita la sua professione nell'agenzia Churchill, Harline & Smith, nome riferito a tre noti compositori di colonne sonore dei film Disney degli anni '30-50.
  • Prima di ripulire la casa di Robert, Giselle ripete la frase (anche se un po' diversa) di Biancaneve nelle casa dei 7 nani "No no, così non va di certo".
  • Mentre pulisce il pavimento della casa di Robert, Giselle si riflette nelle bolle di sapone come nella scena simile di Cenerentola.
  • Giselle all'inizio del film, mentre è intenta a costruire il principe, mette dei diamanti davanti agli occhi e su di essi compaiono i riflessi degli occhi, proprio come in Biancaneve succede a Cucciolo nella miniera.
  • Il film si apre con l'apertura del libro proprio come Biancaneve, Cenerentola e La bella addormentata nel bosco.
  • La canzone Dille che l'ami, nella sua impostazione da numero di Broadway, è un chiaro riferimento ad altre canzoni spettacolari e corali Disney, quali In fondo al mar da La sirenetta e Stia con noi da La bella e la bestia.
  • In un'inquadratura la testa del principe Edward copre la "K" finale del marchio Kodak formando Koda, co-protagonista di Koda, fratello orso.
  • Il principe Edward ha lo stesso nome del ruolo di Richard Gere in Pretty Woman, una produzione Touchstone (gruppo Disney) dove si fa esplicito riferimento al lieto fine delle fiabe.
  • Il ristorante Bella Notte ha lo stesso nome di quello presente in Lilli e il vagabondo.
  • La spada conficcata al centro della sala da ballo alla fine del film cita La spada nella roccia.
  • Nella casa di Giselle si vede una rosa dentro ad un coperchio di vetro, come la rosa magica della La bella e la bestia.
  • Durante la canzone Il bacio del vero amore, il ranocchio che cade in un secchio pieno d'acqua e all'improvviso saltella fuori con una corona di schiuma in testa è un chiaro riferimento al futuro La principessa e il ranocchio.
  • Nella parte iniziale, il principe Edward quando danza assieme a Natanhiel, assume gli stessi movimenti del Principe Filippo della La bella addormentata nel bosco quando prende in braccio il padre Re Umberto.
  • Quando Giselle viene scaraventata nel passaggio tra i due mondi, il suo corpo viene via via ricoperto di luci fino a rimaterializzarsi nel mondo reale in una sequenza che ricorda quella della digitalizzazione di Kevin Flynn in Tron.
  • La coppia intenzionata a divorziare ha lo stesso nome della famiglia in cui presta servizio Mary Poppins.
  • La musica di sottofondo che si ascolta nella scena in cui Giselle si trova nella reception dello studio di Robert è il motivo principale de La sirenetta.
  • La segretaria di Robert non è altro che Jodi Benson, ovvero la doppiatrice originale di Ariel ne La sirenetta.
  • L'attrice della soap opera seguita da Nathaniel è Paige O'Hara, cioè la doppiatrice originale di Belle ne La bella e la bestia. Il motivo che si può sentire è tratto dalla colonna sonora de La bella e la bestia, di cui Paige è stata appunto la doppiatrice.
  • Nella scena della sala da ballo Robert indossa lo stesso tipo di costume del protagonista de La bella e la bestia.
  • La strega Narissa veste con gli stessi colori di Malefica' de La bella addormentata nel bosco, come pure la sua magia, nonché la metamorfosi in drago.
  • Nancy, la fidanzata di Robert, fa di cognome Tremaine, come la matrigna di Cenerentola.
  • La chioma della guidatrice del bus è pettinata sulla sagoma delle orecchie di Topolino.
  • L'hotel Grand Duke ha lo stesso nome del personaggio di Cenerentola.
  • La vecchietta al parco con il becchime per i piccioni cita lo stesso personaggio di Mary Poppins.
  • Giselle interrompe al parco una rappresentazione di Raperonzolo, omaggiando quindi la futura versione Disney Rapunzel - L'intreccio della torre.
  • Nella stanza di Morgan c'è una bambola di Belle de La bella e la bestia ed il libro di Cenerentola.
  • Una delle residenti del palazzo di Robert si chiama Judy Kuhn reale artista che cantò per Pocahontas.
  • Nella sartoria di Giselle fili e rocchetti vengono sollevati in una scarpa come accade in Cenerentola.
  • Il principe Edward ha lo stesso vestito che "indossa" la statua del principe Eric de La sirenetta.
  • Durante la canzone Dille che l'ami, Giselle vive un momento romantico su una barca guidata da Robert, esattamente come Ariel ed Eric durante la canzone Baciala ne La sirenetta e in futuro Rapunzel e Flynn nella canzone Il mio nuovo sogno, durante la notte delle lanterne.
  • Durante la canzone Dille che l'ami, Giselle corre a braccia aperte attraversando una collina verde. È un chiaro riferimento a Julie Andrews, pilastro della Walt Disney, quando interpretava Maria in Tutti insieme appassionatamente. La scena è anche una citazione della scena de La bella e la bestia in cui Belle corre verso le montagne cantando. Questa scena con Belle era a sua volta un omaggio a Tutti insieme appassionatamente.
  • Quando, alla fine del film, dopo aver sconfitto Narissa, Giselle e Robert scivolano dal tetto, salvo poi salvarsi in extremis, la scena ricorda molto quando Esmeralda e Quasimodo stanno "evadendo" da Notre-Dame ne Il gobbo di Notre Dame.
  • All'inizio la scena di Giselle che scappa sull'albero per fuggire al troll ricorda la fuga di Jane che verrà poi salvata da Tarzan, dal cartone Disney Tarzan.
  • Giselle è davanti allo specchio in casa sua, nel pettinarsi fa gli stessi movimenti di Ariel de La sirenetta.
  • La faccia del troll che il principe Edward cattura all'inizio del film, nel cartone animato presenta caratteristiche fisiognomiche molto simili a quelle di uno degli "amici di pietra" di Quasimodo che compaiono ne Il gobbo di Notre Dame: i gargoyle.
  • La scena in cui Giselle e il principe Edward a cavallo si dirigono al tramonto verso il castello di quest'ultimo è come quella di Biancaneve e i sette nani quando Biancaneve si risveglia dopo il bacio del Principe Azzurro.
  • La figlia di Robert, Morgan, si chiama come la cattiva di La sirenetta II: Ritorno agli abissi, Morgana, nonché sorella di Ursula, la cattiva de La sirenetta.
  • Mentre il principe Edward fa zapping davanti alla tv, si sente la musica di Dumbo "Gli elefanti rosa".
  • Durante la canzone Dille che l'ami, Giselle si trova circondata dalle coppie di sposi a ad un tratto le spose le danzano attorno (Con una visuale dall'alto), questo ricorda la scena de La bella e la bestia, dove Mrs.Bric durante la canzone Stia con Noi viene circondata da tovaglioli danzanti.
  • Durante la canzone Dille che l'ami, Giselle si siede su una roccia e parla con Robert, la scena ricorda quella de La sirenetta dove Ariel appena divenuta umana sale su uno scoglio mentre il principe Eric cerca di parlarle.
  • Durante la canzone Dille che l'ami compaiono dei ballerini anziani. Essi sono i ballerini che interpretavano gli spazzacamini del film Mary Poppins.
  • Prima della canzone Lavorando Insieme, alcuni piccioni sistemano un grembiule sul vestito di Giselle, proprio come accade a Cenerentola che nel vestirsi viene aiutata dagli uccellini a mettere il grembiule.
  • All'inizio del film, quando Edward salva Giselle e partono verso il castello, Narissa li osserva attraverso una sfera magica creata da acqua che ricorda quella utilizzata da Ursula (Una Bolla) per spiare Ariel ne La sirenetta.
  • Il film è ambientato nella stessa città dov'è ambientato il classico Oliver & Company.
  • Quando Narissa appare nell'Acquario dell'ufficio di Robert, per spaventare un pesciolino finge di dargli un morso, la scena ricorda quella de La sirenetta dove uno squalo per qualche minuto insegue Ariel e Flounder, cercando di dare un morso a quest'ultimo, sebbene fosse intrappolato e impossibilitato a muoversi.
  • Quando Giselle morde la mela e sviene c'è un primo piano sul braccio disteso a terra e sulla mano dalla quale la mela scivola via, scena identica a Biancaneve e i sette nani.
  • Quando Giselle morde la Mela Avvelenata e Narissa la porta nell'ascensore, quest'ultima la copre con il suo vestito dopo essersi ritrasformata, per poi scoprirla all'arrivo di Edward. Lo stesso accade ne La bella addormentata nel bosco dove Malefica, una volta che Aurora cade tramortita per l'incantesimo del fuso, all'arrivo delle fate la scopre da sotto il mantello dove l'aveva coperta.
  • Alcuni dei movimenti che fa Giselle accanto alla statua del Principe Edward ricordano quelli di Ariel accanto alla statua del Principe Eric.
  • Quando nel Mondo Reale Edward e Giselle si ritrovano, lui la prende in braccio e la fa volteggiare in aria, come accade ne La sirenetta dove Ariel una volta ridiventata umana viene presa in braccio dal Principe Eric, che la fa roteare in aria e poi la bacia.
  • La battaglia finale contro Narissa, che si svolge sul tetto di un grattacielo, ricorda quella tra Quasimodo, Esmeralda e Frollo sui tetti di Notre-Dame, e infatti Narissa precipita di sotto, venendo sconfitta come accade a Frollo (e a Grimilde).
  • Nell'ultima scena, Robert e Giselle giocano e ballano con Morgan. Robert, ad un certo punto, imita un passo del balletto della canzone Tutti insieme dal film Mary Poppins.
  • Quando Giselle e Robert ballano nella Sala da Ballo, vengono inquadrati a partire dal grande lampadario, scena molto simile a quella de La bella e la bestia dove Belle e la Bestia vengono ripresi dal Lampadario.
  • Quando Edward esce dal tombino per entrare nel Mondo Reale fa come Mary Poppins quando esce dal camino di casa Banks.
  • Quando all'inizio del film il troll viene catapultato via, emette il famoso urlo che caratterizza Pippo quando cade o combina un pasticcio.
  • Appena arrivata a New York Giselle incontra una persona che scambia per il suo amico nano Brontolo, omaggiando così il famoso personaggio di "Biancaneve e i sette nani".
  • Il principe Edward, mentre fa zapping con la tv del motel, guarda una scena di Bongo e i tre avventurieri, un classico Disney.
  • Quando Nathaniel offre la prima mela avvelenata a Giselle, la mela è caramellata e il miele disegna un teschio sulla mela, come accade in Biancaneve e i sette nani, quando Grimilde(sotto forma di vecchia) mette il frutto nel veleno.
  • Nelle scene finali del film, quando Pip autografa il suo libro si può intravvedere Pumbaa (il facocero de Il re leone) in fila.
  • Nelle scene finali del film, quando Pip autografa il suo libro leggiamo che il titolo è 'Silence isn't golden'. È un'evidente citazione a una canzone eliminata della Sirenetta, chiamata però 'Silence is Golden'[2] È possibile ascoltare questa canzone nel primo disco del box 'The Music Behind the Magic'[3]
  • Quando Giselle chiama gli animali per pulire la casa di Robert, canta come Biancaneve.
  • Il grattacielo dove si è tenuto lo scontro finale, in un'inquadratura, ricorda il castello della Bella Addormentata nel Bosco.
  • Nella scena dove Robert corre per portare sua figlia a scuola in tempo viene inquadrato lo zaino di questa dove si può notare un portachiavi raffigurante Nemo del film Disney Pixar Alla Ricerca di Nemo.
  • Il primo abito che Giselle cuce a casa di Robert è ricavato dalle tende di una delle porte finestre, come accade nel film Tutti insieme appassionatamente dove la protagonista Maria (interpretata da Julie Andrews) usa le vecchie tende della sua camera per produrre abiti da gioco per i ragazzi.
  • Gli occhi del manchino che Giselle crea sono rappresentate come delle gemme azzurre chiaro riferimento a Biancaneve e i sette nani.

Riconoscimenti[modifica | modifica wikitesto]

Incassi[modifica | modifica wikitesto]

Il film ha avuto un enorme successo di pubblico. Ha guadagnato nel mondo circa 340.000.000 dollari. In Italia la pellicola Disney ha incassato 6.875.191 euro circa, e nel primo fine settimana di programmazione 2.244.799 di euro circa.

Curiosità[modifica | modifica wikitesto]

  • La protagonista Giselle inizialmente doveva essere inclusa nel gruppo delle Principesse Disney, ma la Disney ha rinunciato all'idea quando ha capito che a lungo termine avrebbe dovuto pagare i diritti ad Amy Adams, su cui il personaggio è ricalcato.
  • Il grosso, goffo e sgraziato troll che viene atterrato dal principe Edward all'inizio del film risulta della stessa colorazione di verde dell'orco Shrek della Dreamworks, casa d'animazione rivale della Disney: il mondo di Shrek rappresenta, tra le altre, la parodia per eccellenza del mondo Disney suggellato sempre dal "vissero felici e contenti".
  • Nella versione originale la voce narrante è di Julie Andrews, che ha interpretato Mary Poppins.
  • Nella scena in cui il Principe Edward si trova in cima all'autobus si possono notare i cartelloni dei film Hairspray e Superman Returns, entrambi interpretati da James Marsden.
  • Tra i vari cartelloni che compaiono durante il film, sono presenti anche quelli degli spettacoli Rent e Wicked, musical di grandissimo successo dei quali Idina Menzel (Nancy) è stata protagonista.
  • Il musical Wicked è stato composto da Stephen Schwartz, autore dei testi delle canzoni che Alan Menken ha composto per Come d'incanto. Non ha però partecipato all'arrangiamento delle parti strumentali, questa volta interamente lasciata nelle mani di Menken.
  • Tra i cartelloni si scorge anche quello di The Phantom of the Opera, film di cui nella versione italiana il doppiatore del Fantasma è Luca Velletri, lo stesso che interpreta la canzone di Come d'Incanto Così vicini.
  • Nella versione originale la voce dello scoiattolo Pip nella realtà (a New York) è del regista del film, Kevin Lima.
  • Il film riprende, seppur diversamente, l'idea della serie televisiva degli anni ottanta Biancaneve a Beverly Hills.
  • Il film è anche un inverso di Pagemaster - L'avventura meravigliosa, in cui Richard Tyler (interpretato da Macaulay Culkin) diventa da persona reale a cartone animato, mentre per Giselle (interpretata da Amy Adams) accade viceversa.
  • Per il 2012 era previsto di girare un sequel. Nel cast sarebbero stati riconfermati ancora Amy Adams, James Marsden e Patrick Dempsey, ma stavolta la regia sarebbe stata affidata alla regista Anne Fletcher.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Enchanted (2007) - Release dates
  2. ^ Little Mermaid- Silence is Golden (Pics vid) - YouTube
  3. ^ Amazon.com: Music Behind Magic: Menken / Ashman / Rice: Various Artists: Music

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

cinema Portale Cinema: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di cinema