Come (gruppo musicale statunitense)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Come
Paese d'origine Stati Uniti Stati Uniti
(Boston)
Genere Alternative rock
Periodo di attività 1990-2001
Album pubblicati 4
Gruppi e artisti correlati Codeine,

I Come sono stati un gruppo alternative rock statunitense dall forte connotazione blues rock. Il gruppo si è formato a Boston agli inizi degli anni 90 ed era composto dalla cantante Thalia Zedek, con già una carriera decennale alle spalle tra cui ultimi i Live Skull di New York, dal chitarrista Chris Brokaw, già batterista nei Codeine e suo vecchio compagno di liceo, da Arthur Johnson (batteria) e Sean O'Brien (basso) musicisti di Athens da poco arrivati a Boston.

Dopo il singolo Car/Last Mistake/Submerge per la Sub Pop[1] dove già si sente il caratteristico suono del gruppo memore di influenze cupe di post-punk e blues di gruppi come The Birthday Party e These Immortal Souls il gruppo debutta con l'album 11:11 per la Matador. Il disco ottiene ottime recensioni e plausi da artisti come J. Mascis, Kurt Cobain e Bob Mould.[senza fonte]

Dopo questo primo lavoro Chris Brokaw lascia definitivamente i Codeine e si dedica al gruppo totalmente.

Nel 1994 pubblicano il secondo album Don't Ask, Don't Tell, sempre con le stesse atmosfere cupe del precedente e dove fanno capolino le due lunghe ballate che chiudono i lati del disco. Finite le registrazioni lasciano il gruppo sia Johnson che O'Brien e così per le registrazione dell'album successivo Near-Life Experience vengono chiamati come turnisti Mac McNeilly dei Jesus Lizard, Bundy K. Brown dei Tortoise e 2 membri dei Rodan.

L'album successivo Gently, Down The Stream del 1998 vede la presenza di Winston Bramen al basso e Daniel Coughlin alla batteria.

La Zedek e Brokaw si prendono una lunga pausa di riflessione intraprendendo altri progetti musicali, si riuniscono solo per un paio di concerti tra il 2007[2] e il 2008.

Discografia[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Car/Last Mistake/Submerge - Come | AllMusic
  2. ^ The phoenix, Still rockin' - Live Reviews

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]