Come (gruppo musicale statunitense)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Come
Paese d'origine Stati Uniti Stati Uniti
(Boston)
Genere Alternative rock
Periodo di attività 1990-2001
Album pubblicati 4
Gruppi e artisti correlati Codeine,

I Come sono stati un gruppo alternative rock statunitense dall forte connotazione blues rock. Il gruppo si è formato a Boston agli inizi degli anni 90 ed era composto dalla cantante Thalia Zedek, con già una carriera decennale alle spalle tra cui ultimi i Live Skull di New York, dal chitarrista Chris Brokaw, già batterista nei Codeine e suo vecchio compagno di liceo, da Arthur Johnson (batteria) e Sean O'Brien (basso) musicisti di Athens (Georgia) da poco arrivati a Boston.

Dopo il singolo Car/Last Mistake/Submerge per la Sub Pop[1] dove già si sente il caratteristico suono del gruppo memore di influenze cupe di post-punk e blues di gruppi come The Birthday Party e These Immortal Souls il gruppo debutta con l'album 11:11 per la Matador. Il disco ottiene ottime recensioni e plausi da artisti come J. Mascis, Kurt Cobain e Bob Mould.[senza fonte]

Chris Brokaw lascia definitivamente i Codeine e si dedica al gruppo totalmente.

Nel 1994 pubblicano il secondo album Don't Ask, Don't Tell, sempre con le stesse atmosfere cupe del precedente dove fanno capolino le due lunghe ballate che chiudono i lati del disco. Finite le registazioni lasciano il gruppo sia Johnson che O'Brien e così per le registrazione dell'album successivo Near-Life Experience vengono chiamati come turnisti Mac McNeilly dei Jesus Lizard, Bundy K. Brown dei Tortoise e 2 membri dei Rodan.

L'album successivo Gently, Down The Stream del 1998 con Winston Bramen al basso e Daniel Coughlin alla batteria.

La Zedek e Brokaw si prendono una lunga pausa di riflessione intraprendendo altri progetti musicali, si riuniscono solo per un paio di concerti tra il 2007[2] e il 2008.

Discografia[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Car/Last Mistake/Submerge - Come | AllMusic
  2. ^ The phoenix, Still rockin' - Live Reviews

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]