Coluber constrictor

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Progetto:Forme di vita/Come leggere il tassoboxCome leggere il tassobox
Colubro nero
Coluber constrictor mormon -- closeup of face, side.jpg
Coluber constrictor mormon
Stato di conservazione
Status iucn3.1 LC it.svg
Rischio minimo[1]
Classificazione scientifica
Dominio Eukaryota
Regno Animalia
Phylum Chordata
Subphylum Vertebrata
Classe Reptilia
Ordine Squamata
Sottordine Serpentes
Infraordine Alethinophidia
Famiglia Colubridae
Genere Coluber
Specie C. constrictor
Nomenclatura binomiale
Coluber constrictor
Linnaeus, 1758
Sinonimi

Coluber mormon (Baird & Girard, 1852)

Areale

Coluber constrictor distribution.png

Il colubro nero (Coluber constrictor) è un serpente non velenoso appartenente al genere columber della famiglia Colubridae.[1][2][3]

Descrizione[modifica | modifica sorgente]

Ha una lunghezza variabile tra i 50 e i 150 cm a seconda della sottospecie, anche se è stato trovato un esemplare record che misura quasi 185 cm;[4][5][6] è di color nero-azzurro nella parte superiore e grigio e grigio-bianco nelle parti inferiori e nel petto. Alcuni individui presentano superiormente macchie irregolari più scure. Il colubro nero è uno dei serpenti più diffusi dell'America settentrionale, predilige i luoghi ricchi d'acqua e folti di cespugli e stabilisce la sua dimora sulle rive dei fiumi, degli stagni e dei laghi; come la nostra biscia dal collare, compie a volte escursioni nell'entroterra.

Alimentazione[modifica | modifica sorgente]

particolare della testa di un Coluber constrictor

Se si dovesse prestare piena fede alle relazioni a nostra disposizione, questo animale supererebbe tutti i suoi affini per agilità e per celerità; serpeggia, si arrampica, nuota e si tuffa egregiamente. Il suo alimento è composto di pesci, anfibi, serpenti, uccelli e mammiferi, in particolare di topi e di serpenti a sonagli. I serpenti a sonagli adulti, però, danno attivamente la caccia ai colubri neri: l'inseguimento termina sempre con la fuga del colubro nero, il quale si salva, arrampicandosi, ad un'altezza di sicurezza, su di un cespuglio o su di un basso arboscello. Grazie alla predazione dei piccoli dei serpenti a sonagli, il colubro nero è ritenuto animale utile, anche se per la sua rapacità non è molto ben visto.

In cattività[modifica | modifica sorgente]

Anche questo colubro si adatta alla vita in cattività e, con un conveniente trattamento, può sopravvivere per anni. Spesso con gli altri serpenti non vive in armonia; con le specie minori esercita, senza alcun riguardo, il diritto del più forte, cioè, all'occasione, soffoca e ingoia i suoi compagni in cattività. Va comunque sottolineato che i serpenti non sono assolutamente animali sociali, quindi va ricordato che questi animali, in cattività, devono essere tenuti in singole teche.

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ a b (EN) Coluber constrictor in IUCN Red List of Threatened Species, Versione 2014.1, IUCN, 2014.
  2. ^ Classificazione Tassonomica, Coluber constrictor(ADW). URL consultato il 19-04-2013.
  3. ^ Classificazione Tassonomica, Coluber constrictor, reptile-database. URL consultato il 19-04-2013.
  4. ^ Conant, Roger. 1975. A Field Guide to Reptiles and Amphibians of Eastern and Central North America, Second Edition. Houghton Mifflin. Boston. 429 pp. ISBN 0-395-19977-8 (paperback). (Coluber consrictor constrictor, pp. 178-179 + Plate 26 + Map 139.)
  5. ^ Coluber constrictor, DNR Minnesota
  6. ^ Southern Black Racer, Racer (Florida Museum)

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

rettili Portale Rettili: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di rettili