Colton Harris-Moore

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Colton A. "Colt" Harris-Moore (Camano Island, 22 marzo 1991) è un criminale statunitense.

Ex latitante e rapinatore seriale, conosciuto come il bandito scalzo per via del suo uso di stare scalzo lasciando un'impronta di gesso in parte dei suoi colpi, nonostante le autorità abbiano smentito ciò spiegando come siano stati pochi gli effettivi casi, nell'estate 2010 si è reso protagonista di uno dei casi mediatici di più risalto presso i mezzi di informazioni statunitensi per aver rapinato in oltre 100 residenze private tra il Pacific Northwest degli Stati Uniti e in Canada, una barca, due vetture e cinque aeromobili di piccole dimensioni.

Dopo aver rubato un aereo nell'Indiana, volando il 4 luglio fino alle isole Bahamas braccato dalle autorità giudiziarie, aggiungendo, con ciò, alla lista dei suoi crimini l'accusa di trasporto di aeromobile rubato in un altro Stato da parte del Tribunale Federale di Seattle due giorni dopo. Dopo essersi schiantato nell'arcipelago, è stato arrestato l'11 luglio ad Harbour Island durante un altro tentativo di fuga da parte del giovane su una barca appena rubata. Due giorni dopo è stato trasferito da Nassau a Miami, per poi essere tradotto al SeaTac di Washington in attesa del processo. [1][2] [3]

Notorietà[modifica | modifica wikitesto]

La 20th Century Fox ha comprato i diritti cinematografici del libro Taking Flight: The Hunt for a Young Outlaw con l'intenzione di trarne un film per il grande schermo, incaricando Dustin Lance Black alla sceneggiatura e Robert Zemeckis alla regia, dopo aver scartato David Gordon Green. [4]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ 'Barefoot bandit' faces indictment, 6 luglio 2010. URL consultato il 13 luglio 2010.
  2. ^ Ryan Owens and Sarah Netter, 'Barefoot Bandit' Colton Harris-Moore Deported to Miami, ABC News, 13 luglio 2010. URL consultato il 13 luglio 2010.
  3. ^ Colton Harris-Moore Lands In Seattle, Q13 FOX, 21 luglio 2010. URL consultato il 21 luglio 2010.
  4. ^ Un film sul "bandito scalzo". BadTaste, 25-07-2010 (ultimo accesso il 26-07-2010).

Controllo di autorità VIAF: 160742275

biografie Portale Biografie: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di biografie