Color Me Blood Red

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Color Me Blood Red
Titolo originale Color Me Blood Red
Lingua originale Inglese
Paese di produzione Stati Uniti d'America
Anno 1965
Durata 79 min
Colore Colore
Audio Sonoro
Rapporto 1,85 : 1
Genere orrore
Regia Herschell G. Lewis
Sceneggiatura Herschell G. Lewis
Produttore David F. Friedman
Casa di produzione Box Office Spectaculars
Fotografia Herschell G. Lewis
Interpreti e personaggi

Color Me Blood Red è un film del 1965, diretto dal regista Herschell Gordon Lewis. Si tratta del terzo ed ultimo film della "Trilogia del sangue" (The Blood Trilogy).

Trama[modifica | modifica sorgente]

Un noto critico contesta ad un eccentrico artista, in occasione dell'apertura della sua galleria, di essere incapace di utilizzare il colore. Così l'artista decide di dipingere i suoi nuovi dipinti col proprio sangue. Dopo un po' si indebolisce per la perdita di sangue, così inizia a utilizzare il sangue di altri per dipingere.

Produzione[modifica | modifica sorgente]

Durante la lavorazione del film, Lewis e Friedman considerarono l'idea di realizzare un quarto film intitolato Suburban Roulette. Friedman ritenne però che il mercato era ormai troppo saturo di film sanguinosi e gore e quindi abbandonò il progetto.[1]

Curiosità[modifica | modifica sorgente]

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ James Ursini e Alain Silver, A Bloody New Wave in the United States in Horror Film Reader, New York, Limelight Editions, 2000, pp. 63–64, ISBN 0-87910-297-7.

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

cinema Portale Cinema: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di cinema