Colle del Melogno

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Colle del Melogno
Colle del Melogno.jpg
Il forte Centrale del Melogno
Stato Italia Italia
Regione Liguria Liguria
Provincia Savona Savona
Località collegate Finale Ligure
Calizzano
Altitudine 1.027 m s.l.m.
Coordinate 44°13′49.08″N 8°11′48.84″E / 44.2303°N 8.1969°E44.2303; 8.1969Coordinate: 44°13′49.08″N 8°11′48.84″E / 44.2303°N 8.1969°E44.2303; 8.1969
Infrastruttura ex strada statale 490 del Colle del Melogno
Lunghezza da Calizzano 8,4 km; da Finale Ligure 17,4 km
Mappa di localizzazione
Mappa di localizzazione: Italia
Colle del Melogno

Il colle del Melogno (1.027 m s.l.m.) è un valico delle Alpi Liguri situato nella Provincia di Savona. Collega la città di Finale Ligure, nella riviera ligure di ponente, al comune di Calizzano in val Bormida.

Sul versante nord si trovano estese faggete, tra cui la Foresta demaniale della Barbottina, con faggi secolari di altezza superiore ai 50 metri. Accanto al faggio crescono la betulla, il pino silvestre, l'acero montano e il frassino maggiore.

Il colle del Melogno è raggiungibile percorrendo la ex strada statale 490 del Colle del Melogno, ora SP 490. Il colle è un terminale di tappa dell'Alta via dei Monti Liguri.

Cenni storici[modifica | modifica wikitesto]

Il valico ha sempre rappresentato una grande importanza strategica. Nel 1795 fu teatro di una battaglia tra l'esercito occupante francese, comandato dal generale André Masséna, e l'esercito austriaco, che riuscì a riconquistare il colle.

Sul valico sono tuttora presenti le fortezze della piazza militare del Melogno (detto anche "Sbarramento del Melogno"), realizzata nel 1883-1895[1] dal Regio esercito italiano per difendere l'accesso del passo: accanto al forte Centrale del Melogno - che occupa la depressione del valico - sorgono il forte Tortagna, il forte Settepani (zona militare) e la batteria di Bricco Merizzo.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Fonte dal sito Forti di Genova.com. URL consultato il 04-01-2013.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • M. Minola, B. Ronco, Castelli e fortezze di Liguria, Servizi Editoriali, Genova, 2006
  • Centro Studi Unioncamere Liguri, Studio Cartografico Italiano, Alta Via dei Monti Liguri, Genova, 1983
  • Andrea Parodi, Alte vie della Liguria, Andrea Parodi Editore, Arenzano (GE), 2003

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]