Colla di farina

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

La colla di farina è una colla piuttosto economica ma efficace.

La colla di farina è molto usata per la produzione della cartapesta, in sostituzione della colla vinilica; anche se un po' sottovalutata in altri ambiti, ha una forza collante di circa 3,6 kg[1].

Preparazione[modifica | modifica sorgente]

Le proporzioni sono di circa 1,5 l d'acqua per 100 g di farina di frumento.

  1. Far bollire l'acqua in una pentola abbastanza capiente.
  2. Aggiungere gradualmente la farina nella pentola e mescolare con una frusta onde evitare la formazione di grumi
  3. Lasciare il composto in ebollizione per 10 minuti continuando a mescolare con una frusta, fino ad ottenere una buona miscela dalla densità simile alla colla vinilica.

Una colla così fatta può durare 1-2 giorni, dopodiché i microrganismi cominceranno a farla fermentare e lievitare e non sarà più utilizzabile; è sufficiente riscaldarla prima dell'utilizzo. Si può conservare più a lungo aggiungendo sale o allume, o trementina quando è ancora calda. Si possono anche utilizzare conservanti, come il fenolo. Gli oggetti incollati con essa temono l'umidità: è una colla molto igroscopica e si scioglie con l'acqua.

Avviso Attenzione: è fortemente sconsigliato lasciare la colla così prodotta in contenitori chiusi ermeticamente per un lungo periodo di tempo, poiché potrebbero esplodere per la formazione di gas prodotti dai microrganismi della fermentazione (oltre a sviluppare un odore nauseabondo).

Colla artigianale[modifica | modifica sorgente]

Ingredienti:

  1. - Soda caustica in scaglie o granulata.
  2. - Farina 00 , quella per fare il pane.
  3. - Acqua.

I rapporti sono: Soda Caustica 1 kg - Farina 7 kg - Acqua 140 l. Vuol dire che con 1 kg di soda caustica fate 148 kg di colla liquida pronta all’uso. Tenete presente che la colla si conserva anche per 2 anni se tenuta isolata dall’aria in contenitori stagni. Per fare 20 l di colla, prendete un secchio 20 l d'acqua, 150 g di soda mescolata a 1 kg di farina. Mescolate il tutto molto velocemente. Per riuscire bene nel lavoro adoperate un miscelatore (classica frusta da usare con trapano), ma potete anche fare a mano con un po' di fatica e pazienza. Continuate a mescolare finché non vedete che la miscela incomincia a fare bolle d’aria superficiali. Le bolle di aria che emergono in superficie indicano che la miscela è pronta.

Attenzione alla soda caustica: quando la adoperate da sola, è ustionante.

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ Recipe for Wheatpaste