Colin Hendry

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Colin Hendry
Colin Hendry.jpg
Dati biografici
Nome Hendry Edward Colin
Nazionalità Scozia Scozia
Calcio Football pictogram.svg
Dati agonistici
Ruolo Allenatore (ex difensore)
Carriera
Giovanili
1981-1983 Keith
Squadre di club1
1983-1987 Dundee Dundee 41 (2)
1987-1989 Blackburn Blackburn 102 (22)
1989-1991 Manchester City Manchester City 63 (5)
1991-1998 Blackburn Blackburn 235 (12)
1998-2000 Rangers Rangers 22 (0)
2000-2001 Coventry City Coventry City 11 (0)
2001 Bolton Bolton 9 (1)
2001-2003 Bolton Bolton 16 (2)
2002 Preston N.E. Preston N.E. 2 (0)
2002-2003 Blackpool Blackpool 14 (0)
Nazionale
1993-2001 Scozia Scozia 51 (3)
Carriera da allenatore
2004-2005 Blackpool Blackpool
2006 Boston Utd Boston Utd
2007-2008 Clyde Clyde
1 Dati relativi al solo campionato.
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
Statistiche aggiornate al 17 maggio 2007

Edward Colin Hendry (Keith, 7 dicembre 1965) è un allenatore di calcio ed ex calciatore scozzese.

Carriera di calciatore[modifica | modifica sorgente]

Club[modifica | modifica sorgente]

Cresce calcisticamente nelle file delle squadre locali Keith e Islavale. Nel 1983 il Dundee gli offre un contratto da professionista. A metà della stagione 1986/1987 si trasferisce in Inghilterra, al Blackburn Rovers, dove registra 102 presenze e ben 22 gol fino a dicembre 1989, quando viene prelevato dal Manchester City. Qui le cose vanno a gonfie vele per lui fino a essere nominato giocatore dell'anno nella stagione 1989/1990. A fine stagione, l'allenatore della squadra, Howard Kendall decide di lasciare la squadra. Il suo sostituto, Peter Reid, non prende troppo in considerazione il giocatore, così, a Colin, non resta che lasciare Manchester per tornare al Blackburn. Il ritorno a Blackburn coinciderà con uno dei momenti migliori per la squadra, il culmine sarà la vittoria in Premiership nel 1995. Nel 1998 il Blackburn arriva penultimo e viene retrocesso.

Colin lascia l'Inghilterra per coronare il suo sogno di infanzia, giocare per il Glasgow Rangers. Qui centra il grande slam scozzese il primo anno vincendo campionato, coppa di lega e coppa di Scozia. I rapporti con l'allenatore Dick Advocaat però non sono dei migliori. L'allenatore olandese sostiene infatti che Colin non sia il suo “giocatore tipo”. Alla fine della stagione 2000 Colin lascia la Scozia e torna in Inghilterra, dove gioca per il Coventry City, il Bolton Wanderers, il Preston North End e, infine, Il Blackpool. Nel 2003 decide di lasciare il calcio giocato per diventare allenatore.

Nazionale[modifica | modifica sorgente]

Vanta 51 presenze e 3 gol con la maglia della nazionale di calcio scozzese, con la quale ha partecipato agli Campionati europei 1996 in Inghilterra e i Mondiali francesi 1998.


Carriera di allenatore[modifica | modifica sorgente]

La sua carriera di allenatore comincia nel 2004, esattamente nella squadra in cui era finita quella di giocatore, il Blackpool. L'esperienza dura circa un anno e mezzo. Nel novembre 2004 viene esonerato. Dal giugno 2006 ricopre il ruolo di allenatore in seconda nelle file del Boston United.

Palmarès[modifica | modifica sorgente]

Giocatore[modifica | modifica sorgente]

Club[modifica | modifica sorgente]

Individuale[modifica | modifica sorgente]

Curiosità[modifica | modifica sorgente]

Colin Hendry nasce calcisticamente come attaccante. È durante la sua prima esperienza al Blackburn Rovers che avviene la trasformazione in arcigno difensore.

Nella sua carriera in nazionale (51 presenze) ha segnato solo 3 reti. Due di queste le ha segnate nella sua ultima partita giocata per la nazionale 28 marzo 2001 ScoziaSan Marino 4 – 0.[1]
Partita che costò anche al giocatore 6 giornate di squalifica.

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ Scottish Football Association: The Scottish FA: Football in Scotland