Colin Clark

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Colin Clark (Londra, 2 novembre 19054 settembre 1989) è stato un economista inglese. È uno considerato dei maggiori teorici dello sviluppo economico.

Note biografiche[modifica | modifica wikitesto]

Dopo essersi laureato in chimica a Oxford nel 1928, sviluppa un notevole interesse per la statistica e per l'economia. Grazie alle sue doti di statistico diventa assistente ricercatore, alla London School of Economics, dell'economista William Henry Beveridge (1879-1963), l'ispiratore del sistema di sicurezza sociale britannico, per alcuni studi sulla povertà.

Ha formulato la legge per lo sviluppo economico secondo la quale il processo di sviluppo si manifesterebbe attraverso il successivo prevalere dell'agricoltura, dell'industria, dei servizi. Con i suoi primi lavori ha precorso le rilevazioni di contabilità nazionali poi effettuate sistematicamente dai governi. Ha proposto una riconsiderazione dei fondamenti dello stato assistenziale (welfare state).

Opere[modifica | modifica wikitesto]

  • Il reddito nazionale, 1924-31
  • Reddito nazionale e spesa, 1937
  • Le condizioni del progresso economico, 1940
  • Benessere e imposizione fiscale, 1954
  • Il mito dello sviluppo economico, 1961
  • Crescita della popolazione e uso del territorio, 1967

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]