Coleen Rooney

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Coleen Mary McLoughlin Rooney

Coleen Mary McLoughlin Rooney (Liverpool, 3 aprile 1986) è un personaggio televisivo inglese, moglie del calciatore britannico Wayne Rooney.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Coleen Mary McLoughlin è nata da Tony McLoughlin, muratore che gestiva un club di boxe, e sua moglie Colette. I McLoughlins hanno origini irlandesi. Coleen è la maggiore di quattro figli, seguita dai suoi fratelli Joe e Anthony e sua sorella Rosie. Ha incontrato Wayne Rooney quando aveva 12 anni. Viveva nel sobborgo di Liverpool Croxteth.

Il matrimonio con il calciatore Wayne Rooney ha avuto luogo a Rapallo, in Italia, il 12 giugno 2008 ed il 2 novembre 2009 Coleen Rooney ha dato alla luce il loro primo figlio, Kai Wayne Rooney.

Carriera[modifica | modifica wikitesto]

Coleen Rooney curava una rubrica sulla rivista Closer intitolata "Welcome to My World", attività che ha interrotto nel 2008, per poter scrivere sulla rivista OK![1] dove si occupa di stile tendenze.[2]

Nel maggio 2006 ha affiancato Trevor McDonald nella conduzione della trasmissione Tonight with Trevor McDonald in una puntata in cui si parlava della sindrome di Rett, disturbo da cui è affetta la sorella più piccola.[3] Nel 2008 le è stata affidata la conduzione di un suo show intitolato Coleen's Real Women in onda su ITV.[4]

Ha condotto gli ELLE Style awards[5] e lei stessa ha vinto il riconoscimento come "donna più elegante" durante la manifestazione organizzata da Topshop, Ariel high street fashion award.[6]

Coleen Rooney è stata scelta come testimonial delle campagne pubblicitarie di LG Electronics, di Nike Women Sportswear e di Asda. Ha ottenuto un contratto di due milioni di dollari con Harper Collins per scrivere un manuale sullo stile e un altro 150.000 dollari per un documentario sulla sua vita intitolato Coleen's Mimsy.[7]

Coleen Rooney ha pubblicato un DVD di esercizi ginnici sul mercato britannico, intitolato Coleen McLoughlin's Brand New Body Workout, che è diventato un bestseller.[8]

Nel marzo 2007 è stata pubblicata l'autobiografia della donna intitolata Welcome to My World.[9]

La Rooney è anche comparsa sull'edizione britannica di Vogue.[10]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ 'The Rooney’s Earnings Exposed In Court'
  2. ^ http://www.forbes.com/2006/06/01/cx_po_soccerwives_slide_11.html%3Epartner=msnbc Forbes.com Retrieved on 05-01-07
  3. ^ http://www.nowmagazine.co.uk/celebrity-news/274689/see-pic-coleen-rooney-visits-lourdes-with-disabled-sister/1/ nowmagazine.co.uk - Coleen Rooney visits Lourdes with disabled sister - retrieved 07-04-2009
  4. ^ Coleens Real Women, ITV.
  5. ^ http://www.thesun.co.uk/article/0,,2-2006160328,00.html Thesun.co.uk Retrieved on 05-01-07
  6. ^ http://www.femalefirst.co.uk/lifestyle-fashion/18752004.htm?news_unid=1875 Femalefirst.co.uk Retrieved on 05-01-07
  7. ^ http://www.dailymail.co.uk/pages/live/articles/showbiz/showbiznews.html?in_article_id=418783&in_page_id=1773 Dailymail.co.uk Retrieved on 05-01-07
  8. ^ http://www.asda-entertainment.co.uk/asda/8475083.product Asda.entertainment.co.uk Retrieved on 05-01-07
  9. ^ http://www.amazon.co.uk/dp/0007236182 Amazon.co.uk Retrieved on 05-01-07
  10. ^ http://www.timesonline.co.uk/article/0,,2088-1572329,00.html Timesonline.co.uk Retrieved on 05-01-07

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]