Coleco

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Coleco, acronimo di Connecticut Leather Company, è un'azienda fondata nel 1932 da Arnold e Leonard Greenberg, che produceva scarpe e borse di pelle. Nel giro di qualche decennio, iniziò a produrre piscine per esterni e oggetti ricreativi e sportivi, divenendo leader del mercato. Nel 1968, acquistando la Eagle Toys, che produceva flipper e giochi elettromeccanici, Coleco si infilò nel mercato dei videogiochi con il Coleco Telstar, una console che proponeva dei giochi tipo Pong, con il risultato di divenire uno dei maggiori concorrenti di Atari. Il Coleco Telstar in un primo momento non ricevette il via libera dell'FFC per le eccessive interferenze radio che provocava. I fratelli Greenberg per risolvere la cosa in poco tempo chiesero il supporto tecnico della Sanders Associates, il lavoro fu svolto da Ralph Bear, inventore del Magnavox Odyssey, con l'uso di un toroide di ferrite.

ColecoVision è il nome della console di seconda generazione prodotta da Coleco e presentata nell'agosto del 1982 negli Stati Uniti d'America e commercializzata nello stesso anno in abbinamento al gioco Donkey Kong, campione di incassi nelle sale giochi, nel tentativo di aggredire il dominio quasi assoluto dell'Atari 2600.

Come la maggior parte delle società, anche Coleco abbandonò il mercato videoludico nel 1984. Coleco continuò la sua esistenza pochi anni ancora, commercializzando in massa le bambole Cabbage Patch Kids. Dopo il suo fallimento, gli asset patrimoniali furono acquisiti da altre società, tra cui Hasbro e Mattel.

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]