Coin Locker Babies

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Se riscontri problemi nella visualizzazione dei caratteri, clicca qui.
Coin Locker Babies
Autore Ryū Murakami
1ª ed. originale 1980
Genere romanzo
Lingua originale giapponese

Coin Locker Babies (コインロッカー・ベイビーズ) è un romanzo dello scrittore e regista giapponese Ryū Murakami pubblicato nel 1980.

Trama[modifica | modifica sorgente]

Coin Locker Babies racconta la storia surreale di due ragazzi, Hashi e Kiku, entrambi abbandonati ancora in fasce dalle rispettive madri dentro dei depositi per bagagli a moneta (coin lockers) in una stazione di Tokyo nell'estate '72. Dopo aver trascorsi insieme l'infanzia nell'Orfanotrofio dei Ciliegi a Yokohama, dove il forte ed atletico Kiku doveva spesso e volentieri difendere l'esile Hashi dai maltrattamenti dei compagni, l'estate prima l'inizio della scuola i due vengono adottati da Shuichi e Kazuyo Kuwayama, insieme ai quali iniziano una nuova vita sulle coste occidentali del Kyushu.

Tuttavia questa non riesce a sopire l'inquietudine e compiuti sedici anni, Hashi va a Tokyo in cerca della madre biologica. Kiku e Kazuyo partono per cercare di raggiungere Hashi, e dopo varie traversie i due fratelli si ritrovano in una zona in quarantena della città di Toxitown, dove entrano in scena nuovi, eccentrici personaggi che danno vita ad una serie di bizzarri eventi.

Curiosità[modifica | modifica sorgente]

Edizioni[modifica | modifica sorgente]

Il romanzo è ancora inedito in Italia. Esiste però una traduzione inglese:

  • Ryū Murakami, Coin Locker Babies, traduzione di Stephen Snyder, Kodansha International, 2002, ISBN 4-7700-2896-2.
letteratura Portale Letteratura: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di letteratura