Coggabata

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Curly Brackets.svg
A questa voce o sezione va aggiunto il template sinottico {{Sito archeologico}}
Per favore, aggiungi e riempi opportunamente il template e poi rimuovi questo avviso.
Per le altre pagine a cui aggiungere questo template, vedi la relativa categoria.

Coordinate: 54°55′37.2″N 3°08′52.8″W / 54.927°N 3.148°W54.927; -3.148

Coggabata
Drumburgh Castle - geograph.org.uk - 912711.jpg
Il sito di Coggabata, nella moderna Drumburgh; la fattoria fortificata detta Drumburgh Castle fu costruita con pietre provenienti dal Vallo
Periodo di attività
Località moderna Drumburgh
Unità presenti Cohors II Lingonum
Dimensioni castrum 82 x 96 m

Coggabata (o Congavata/Concavata) è stato un castrum romano lungo il Vallo di Adriano; situato ove sorge la moderna Drumburgh, si trovava tra Aballava (Burgh by Sands) a oriente e Maia (Bowness on Solway) a occidente. Il castrum fu costruito su di una collina che domina le pianure a occidente e oriente e la costa dell'estuario del Solway verso nord; la sua funzione era quella di controllare due importanti guadi del Solway, Stonewath e Sandwath.

La Notitia dignitatum chiama il forte «Congavata», mentre la coppa di Rudge riporta il nome «Coggabata».

Struttura[modifica | modifica sorgente]

Il forte era un rettangolo di 82 m (nord-sud) per 96 m (est-ovest), costruito in pietra, con il Vallo di Adriano che correva lungo il suo lato settentrionale. Su ogni lato si apriva una porta, con quella settentrionale che dava accesso al di là del Vallo.

Tre kilometri circa a sud del forte è stata scoperta una strada romana che collegava la parte occidentale di Stanegate a Kirkbride a ovest.

La fattoria fortificata di Drumburgh Castle, che si trova a nord del muro settentrionale del forte, fu costruita interamente con pietre provenienti dal Vallo.

Guarnigione[modifica | modifica sorgente]

Secondo la Notitia dignitatum, la guarnigione di Congavata era costituita dalla Cohors II Lingonum quigenaria equitata, un'unità ausiliaria mista di fanteria e cavalleria di circa 500 uomini.

Scavi[modifica | modifica sorgente]

Il sito fu scavato nel 1899, quando la fortezza di pietra fu rivelato. Un granaio contraffortato fu trovato all'interno dell'angolo nord-ovest del forte.

Gli scavi nel 1947 hanno rivelato che la fortezza di pietra fu costruita all'interno di una fortezza leggermente più grande con bastioni d'argilla livellati. Si presume che il terrapieno fortilizio fu aggiunto al Muro in tappeto erboso, e che la fortezza di pietra lo abbia sostituito quando il Muro erboso fu ri-costruito in pietra. Ciò daterebbe la fortezza di pietra al 160 circa.

Nessun segno di un vicus è stato ancora individuato vicino al forte.

Bibliografia[modifica | modifica sorgente]

  • J. Collingwood Bruce, Roman Wall (1863), Harold Hill & Son, ISBN 0-90046-332-5
  • Frank Graham, The Roman Wall, Comprehensive History and Guide (1979), Frank Graham, ISBN 0-85983-140-X

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]