Coelurosauravus

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Progetto:Forme di vita/Come leggere il tassoboxCome leggere il tassobox
Coelurosauravus
Stato di conservazione: Fossile
Coelurosauravus BW.jpg
Classificazione scientifica
Dominio Eukaryota
Regno Animalia
Phylum Chordata
Classe Reptilia
Sottoclasse Diapsida
Ordine Avicephala
Famiglia Coelurosauravidae
Genere Coelurosauravus

Il celurosauravo (gen. Coelurosauravus) era uno strano rettile vissuto nel Permiano superiore (circa 250 milioni di anni fa), i cui resti sono stati rinvenuti in Europa e in Madagascar.

Il primo rettile volante[modifica | modifica sorgente]

La caratteristica più insolita di questo animale dalle dimensioni simili a quelle di una grossa lucertola era data dalla presenza di ossa scollegate dalle costole, allungatissime e sottili. Probabilmente, queste ossa nell'animale vivo erano unite da un lembo di pelle e raggiungevano un'apertura di circa trenta centimetri (la lunghezza dell'animale era di circa quaranta centimetri). Le caratteristiche ossa permettevano all'animale di planare da un albero all'altro, per cacciare più efficacemente i piccoli insetti di cui si cibava. Inizialmente queste ossa furono scambiate per spine di pesce. Corretto l'errore, si pensò che fossero espansioni delle costole analoghe a quelle di alcune lucertole odierne. Studi successivi dimostrarono però che fossero del tutto scollegate dalle costole: una caratteristica non presente nei rettili odierni. Grazie a queste "ali" poteva planare da un posto all'altro. Questi brevi voli planati costituiscono il primo tentativo, da parte dei vertebrati, di sfruttare le vie aeree. Gli arti, forse, venivano tenuti distesi per aumentare la resistenza dell'aria e attutire la velocità di caduta. Una tecnica simile viene usata dall'odierno drago volante (gen. Draco) dell'Asia sudorientale, e nel Triassico venne "ricalcata" da altri animali simili a lucertole ma non strettamente imparentati con il celurosauravo, come l'Icarosaurus e il Kuehneosaurus. Le stesse strutture furono usate da un piccolo rettile cinese chiamato Xianglong zhaoi, vissuto però molti milioni di anni dopo, nel Cretaceo.

Parentele incerte[modifica | modifica sorgente]

La testa del celurosauravo è fornita di uno strano "collare osseo" posteriore, ampiamente fenestrato, dalla funzione ignota. Di Coelurosauravus sono note due specie, C. elivensis del Madagascar e C. jaekeli della Germania. Le parentele di questo animale e di pochi animali simili (ad es. Rautiania) non sono ben note, e probabilmente devono essere considerati diapsidi primitivi affini al gruppo, altrettanto bizzarro, dei simiosauri (Simiosauria) o "rettili scimmia".

Nella cultura di massa[modifica | modifica sorgente]

Un esemplare di Coelurosauravus, chiamato Rex, compare per la prima volta nella serie televisiva britannica di successo Primeval.

Bibliografia[modifica | modifica sorgente]

  • Parker, Steve. Dinosaurus: the complete guide to dinosaurs. Firefly Books Inc, 2003. Pg. 98
  • Lambert D, Naish D, and Wyse E (2001) Encyclopedia of Dinosaurs and Prehistoric Life, p.77, Dorling Kindersley Limited, London. ISBN 0-7513-0955-9
  • Evans SE (1982) Gliding reptiles of the Upper Permian. Zoological Journal of the Linnean Society, 76:97–123.
  • Evans SE, Haubold H (1987) A review of the Upper Permian genera Coelurosauravus, Weigeltisaurus and Gracilisaurus (Reptilia: Diapsida). Zool J Linn Soc, 90:275–303.
  • Frey E, Hans-Dieter Sues H-D, Munk W (1997). Gliding Mechanism in the Late Permian Reptile Coelurosauravus. Science Vol. 275. no. 5305, pp. 1450 - 1452 DOI: 10.1126/science.275.5305.1450