Codipendenti Anonimi

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Codipendenti Anonimi (CoDA) è un'associazione con l'obiettivo comune di imparare a stabilire relazioni sane. CoDA è modellata sull'associazione degli Alcolisti Anonimi (abbreviata in "AA ")[1] dalla quale ha tratto i medesimi Dodici Passi e Dodici Tradizioni, con la sola sostituzione della parola "relazioni" al posto di "alcool".

L'associazione è stata fondata nel 1986 a Phoenix, in Arizona (USA) da Ken e Mary, membri anziani di AA,.

Nascita e sviluppo[modifica | modifica wikitesto]

AA, Al-Anon, e, a quei tempi, anche ACoA, poiché si concentravano sull’uso di una sostanza, nel presente o nel passato, non fornivano sostegno sufficiente né adeguato a coloro che desideravano focalizzarsi sulla propria codipendenza.

Questa consapevolezza raggiunta alle riunioni di AA da Ken e Mary (entrambi reduci da un lungo percorso di recupero da alcol e droga) e rafforzata dai pazienti in terapia da Ken che frequentavano le riunioni di Al-Anon e AcoA, li convinse a dar vita a una nuova fratellanza dei Dodici Passi, “Codipendenti Anonimi”.

Ken constatò infatti che le persone, una volta uscite dalle strutture residenziali per il trattamento della codipendenza e di altre dipendenze, e tornate alla vita di tutti i giorni soffrivano della mancanza di una rete di sostegno.

La prima riunione CoDA, a cui parteciparono 30 persone, ebbe luogo il 22 ottobre 1986. Nell’arco di quattro settimane le persone divennero 100 ed entro la fine di quell’anno i gruppi negli Stati Uniti erano divenuti 120.

CoDA tenne la sua prima Conferenza Nazionale l’anno successivo con 29 rappresentanti provenienti da sette differenti Stati.

All’epoca in cui scrisse, verso la metà degli anni ’90, la sociologa Leslie Irving poté riferire di circa quattromila gruppi nei soli Stati Uniti.

Il lavoro di Janet Woititz “Figli adulti di Alcolisti” fu pubblicato nel 1983.

Successivamente si pubblicò “Donne che amano troppo” di Robin Norwood.

Nel 1987 uscì anche "Codependent no more" (pubblicato in italiano con il titolo "E liberati dagli altri") di Melodie Beattie.

In Italia CoDA si è diffusa a partire dai primi anni '90.

Situazione attuale[modifica | modifica wikitesto]

CoDA ha oggi dimensioni più ridotte rispetto ai primi tempi, ma si è stabilizzata a circa un migliaio di gruppi negli Stati Uniti e altri mille in circa 60 paesi.

Ci sono inoltre 37 gruppi online e telefonici attivi negli Stati Uniti e all'estero.

In Europa CoDA è presente anche in UK, Spagna, Germania e Olanda.

Efficacia[modifica | modifica wikitesto]

È difficile determinare l’efficacia dei programmi dei Dodici Passi per chi ha una dipendenza.

In particolare è ancora più difficile determinare oggettivamente l’efficacia di quello di "Codipendenti Anonimi". La soddisfazione nelle relazioni, a differenza dell’abuso di alcool, di droghe o sostanze, è un fatto soggettivo, interiore, non misurabile dall'esterno.

Questa è un'incognita comune non solo ai gruppi dei Dodici Passi, ma a ogni pratica di salute mentale in generale. Le sole misure possibili sono soggettive, unicamente accessibili attraverso le dichiarazioni dell’individuo, oppure dimostrate dalla valutazione clinica del comportamento, considerato insieme allo stato interiore dell’individuo.

Nell’ottobre del 2011 uno studio condotto su 1080 riviste accademiche per ricercare la ricorrenza del termine “CoDipendenti Anonimi” non ha riscontrato un solo articolo incentrato sull’associazione.

Anche l’analisi empirica sulle testimonianze è problematica, poiché non vi è alcun modo di confrontare l'esperienza di chi frequenta i gruppi e segue il programma con chi non lo fa.

L'unico riscontro che si ha è che le riunioni CoDA hanno continuato a tenersi, settimana dopo settimana, per oltre un quarto di secolo, da coloro che desiderano avere relazioni sane e soddisfacenti.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Alcolisti anonimi

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

psicologia Portale Psicologia: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di psicologia
sociologia Portale Sociologia: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di sociologia
medicina Portale Medicina: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di medicina